Giornata decisiva, grandi guadagni sul Forex

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Giornata decisiva, grandi guadagni sul Forex

L`indice giapponese ha aperto questo mercoledì con un rialzo di ben il 2% in attesa delle dichiarazioni in ambito economico del Primo Ministro Shinzo Abe. Nel resto delle borse asiatiche contrattazioni sottotono in attesa delle dichiarazione che arriveranno in serata a seguito della due giorni di meeting della FOMC. Yen ancora molto deprezzato con possibilità di rialzo in mattinata su EUR\JPY, USD\JPY e GBP\JPY. In particolare contro la sterlina è probabile a breve una rottura della resistenza sopra 168.00 in attesa dei dati macroeconomici in uscita a breve per GBP.

Nel frattempo i dati positivi sull’inflazione in area EU e la debolezza del $ hanno spinto nuovamente al rialzo il cross EUR\USD che è quotato al momento 1.3773 e che potrebbe rompere in mattinata la resistenza a 1.3800. Rircordiamo che secondo gran parte degli analisti in attesa del tapering il cross potrebbe avvicinarsi a quota 1.40. Dopo il forte calo di ieri anche il cable sembra beneficiare del clima di attesa verso le sorti del $. GBP\USD ha infatti recuperato quasi una figura dal minimo a 1.6217 di ieri pomeriggio. Per il momento la resistenza su questa coppia è fissata a 1.6330.

BITCOIN in fortissimo calo ha perso oramai il 70% del suo valore dall’inizio del mese. Quotazione attuale a 567$. La valuta virtuale ci ha già sorpreso con oscillazioni impressionanti di questo genere per cui sembra plausibile fissare il nuovo livello di supporto a 455$.

Le altre notizie in uscita per la giornata:

10:30 GBP sussidi di disoccupazione UK

10:30 GBP BoE tassi ufficiali

10:30 GBP Tasso di disoccupazione UK 11:00 CHF ZEW indice aspettative ecoomiche

14:30 USD Permessi costruzioni USA

16:30 CRUDE OIL Investories

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

20:00 USD Proiezioni economiche FOMC 20:30 USD Confernza Stampa FOMC

22:45 NZD Pil Nuova Zelanda Per l’intera giornata si terrà il meeting dell’ECOFIN.

Scalping Forex

Il moderno termine scalping applicato al trading, significa portare via (scalpare) un guadagno al mercato molto velocemente.

Ed è questa l’unica vera differenza che distingue lo scalping trading dal trading tradizionale: la velocità con cui si eseguono le operazioni.

Lo scalper, ovvero chi pratica lo scalping trading, apre e chiude posizioni sul mercato che durano anche pochi secondi portando a casa (nella maggior parte dei casi) il suo guadagno quasi avesse una sfera di cristallo che gli indichi in quale verso andrà il mercato.

E ciò senza tener conto di analisi fondamentale o tecnica, notizie di mercato e quant’altro.

Lo si può considerare a tutti gli effetti una forma di trading estremo che va avanti da sè sotto forma di speculazione allo stato puro.

Questo può sembrare una pazzia a molti, i quali avvaloreranno le loro tesi adducendo che tanti scalper hanno perso in pochi secondi cifre esorbitanti.

Ma è anche vero però che molti altri scalper hanno fatto la loro fortuna applicando questo metodo.

Ovviamente tutti possono sbagliare e questo avviene anche col trading classico, ma ciò che è bene sottolineare è che gli scalper che sono riusciti a mettere a segno dei guadagni, non l’hanno fatto per pura fortuna: alla base dello scalping trading c’è comunque pratica e allenamento.

A dirla tutta in realtà la rivalità tra gli scalper e gli analisti del trading è ben maggiore ed ognuna delle due parti ovviamente sostiene di applicare il metodo migliore.

Gli scalper si vantano di eseguire le loro operazioni basandosi solo sulla lista dei compratori e venditori (il book), di fare operazioni velocissime e di guadagnare molto con il minimo rischio.

Dall’altra parte sono gli analisti che affermano al contrario di lasciare agli scalper solo le briciole del mercato, in quanto sono loro a reggere le redini del guadagno grazie alle loro previsioni ben studiate.

La verità è un altra: esistono diversi tipi di trading ciascuno dei quali è più indicato a determinati traders, ha la sua efficacia ed anche i suoi rischi. Ad ognuno il suo!

Chiariti questi punti passiamo ora ad approfondire il discorso sullo scalping trading partendo da una semplice domanda: perchè fare scalping trading?

Il motivo principale che può spingere un trader ad avvicinarsi a questo tipo di trading è il desiderio di ottenere dei guadagni giornalieri.

Come già accennato lo scalping è un tipo di trading intraday su scale temporali che vanno da 1 a 15 minuti al massimo.

Chi pratica questo tipo di trading può aprire e chiudere anche centinaia di operazioni al giorno basando il proprio guadagno su pochi pips ad operazione.

Ovviamente per far sì che esse abbiano un senso la quantità di denaro investita in ogni operazione deve essere ben superiore al 5% del capitale.

Ma allo stesso tempo lo scalper deve essere in grado di chiudere immediatamente una posizione qualora la sua previsione sia errata, in modo da minimizzare le perdite che altrimenti sarebbero così pesanti da gettare per aria i tanti piccoli guadagni messi a punto in una intera giornata.

Giocando per bene le proprie carte uno scalper a fine giornata può tranquillamente aver guadagnato tra i 50 ed i 100 euro.

Tutto questo è realizzabile anche grazie al fatto che quasi tutti i broker non applicano commissioni per ogni operazione eseguita, ma basano il loro guadagno sullo spread; ossia sulla differenza tra il prezzo bid ed il prezzo ask di una coppia di valute o di un qualunque altro bene che tu abbia trattato; un prezzo che in realtà si aggira tra 1 e 5 pips.

Un altro dei vantaggi nel fare scalping è quello di poter operare praticamente sempre, in ogni fase del mercato.

A differenza del trader classico che dopo aver fatto le sue analisi e previsioni deve attendere il momento giusto per entrare nel mercato, lo scalper esegue le sue operazioni anche nei momenti di fase laterali, quando cioè il mercato sonnecchia tranquillamente senza prendere una direzione decisiva.

Ciò proprio per il tipo di operatività su cui si basa.

Lo scalping trading è aperto a tutti i tipi di mercato: azionario, criptovalute, ecc… , ma l’eccellenza rimane quella del Forex ossia gli scambi valutari.

La scelta del Forex è dettata dall’alta volatilità del mercato stesso delle valute, che permette di ottenere piccoli guadagni in pochi secondi o minuti.

Esistono sul mercato diversi tipi di robot per fare scalping trading in modo del tutto automatico; molti di essi sono offerti dalle piattaforme stesse su cui si farà trading, così come molte altre piattaforme consiglieranno un determinato tipo di indicatore piuttosto che un altro: Ichimoku, Bande di Bollinger, Heiken Ashi, Media mobile, Renko, MACD, ecc… , fino ad arrivare a Fibonacci ed ai semplici concetti di supporto e resistenza.

La lista potrebbe essere infinita perchè gli indicatori sono infiniti.

Qual’è tra di essi il migliore? Tutti e nessuno ovviamente!

Il successo di un indicatore è più legato alla bravura che il trader avrà di interpretarne i segnali, che all’indicatore stesso.

Il segreto è quello di prendere pratica con essi in modo da poter scegliere quale tra i tanti è più indicato al tipo di trading praticato da te ed al modo in cui lo eserciti.

Ogni trader è una persona a sè e come tale ha una propria sensibilità che si differenzia da quella degli altri.

Il modo migliore per prendere pratica resta comunque quello del conto demo, in modo da non esercitarsi con denaro vero, ma solo virtuale.

Ciò che possiamo consigliare a chi voglia intraprendere la strada dello scalping è di mantenere un certo controllo sul mercato, già a partire dal mattino presto all’apertura dei mercati, consultando molto spesso il Book durante l’arco della giornata.

Un momento molto importante è quello in cui si sovrappongono i mercati Europei con quello Statunitense, oltre a quello della chiusura serale (ore 22.00) del mercato Statunitense, in quanto si può avere una indicazione in generale dell’andamento del dollaro USA; indicazione che si potrà sfruttare prontamente il mattino dopo.

Il mercato infatti ha grandi fluttuazioni nelle prime ed ultime ore d’apertura e durante l’annuncio di importanti notizie macroeconomiche.

Questi dati, anche se come abbiamo detto non hanno molta importanza nello scalping trading, generano forti movimenti nel mercato di cui lo scalper può comunque approfittare.

Strategia trend following

Novembre 22, 2020 by Redazione

Nella vita di tutti i giorni ognuno di noi programma la propria giornata al netto degli imprevisti. Si fissa una scaletta di priorità basata sulla previsione di eventi futuri. Anche gli operatori finanziari operano con questa metodologia. Ma non tutti hanno la stessa visione della strategia da portare avanti. Vi è una categoria detta dei trend-followers che danno per assodato che non è possibile prevedere il futuro sui mercati finanziari e così decidono solo di seguirne il trend. Nessuna propensione ai dati fondamentali o alla previsione dei patterns. I trend-followers si rifanno agli eventi del mercato. Operano dopo che è stata imboccata una strada delineata. Non acquistano sui minimi e non cedono sui massimi. Comprano dopo che il mercato ha avviato il trend rialzista e vendono solo dopo che il mercato va verso un trend ribassista.

Il trend

Molti trend-followers mettono in conto che il trend possa anche condurre verso perdite e che operare con questa strategia comporta guadagni ridotti. Molti trader che si rifanno al trend sfruttano regole di trading automatiche sovente programmate sui pc per non rischiare di prendere decisioni basate sulle emozioni. L’unica decisione da prendere è se andare avanti nel trend o fermarsi.

I trader che si rifanno a questa strategia operano nel presente senza guardare al futuro. Non hanno un’azione in prospettiva ma attualizzata al momento che sta attraversando il mercato. Sono persone molto concrete e agiscono non dedicandosi al futuro. I concetti fondamentali del trend-following sono: rendimenti assoluti, volatilità, drawdowns, correlazione, a somma zero.

Rendimento assoluto

Il trader sta provando a monetizzare il più possibile senza essere limitato dall’andamento di un indice di mercato. I trend-followers non provano a replicare le prestazioni di un indice nel loro trading. Si ispirano al rendimento assoluto. A conti fatti ritengono meglio avere profitti più piccoli piuttosto che averne potenzialmente maggiori ma assumendosi rischi più elevati. Si tratta di un approccio molto conservativo. Basando la strategia su un benchmark di comparazione, non è importante se si è un trader con esperienza o meno in quanto le scelte vengono fatte in linea con l’indice da seguire.

Volatilità del trend

Il trend-follower non punta alla riduzione bensì alla gestione della volatilità. Il rischio è determinato quanto si investe su una posizione una quota del capitale. Questo fa parte del rischio. La volatilità è l’opportunità di trarre guadagni. Dinse Desai era un grande amante della volatilità. Per lui trovarsi nella direzione giusta in un mercato molto volatile era la fonte dei guadagni. A causa della volatilità però si rischia anche di perdere soldi. Gli analisti sono molto preparati e riescono a quantificare la volatilità presente in un mercato. E’ pur vero che non c’è una formula scientifica per la volatilità in quanto essa differisce per ogni persona.

Drawdown

Insieme alla volatilità prima o poi si presentano i drawdons, periodi negativi nel corso di una serie di investimenti. Sono definiti come la percentuale di ritracciamento da un capitale massimo ad un capitale minimo. Chi ad esempio possiede un capitale di 10 mila euro e arriva ad averne 4 mila, è in un drawdown del 40%.
Non è facile risalire dopo i drawdowns. I trend-followers attraversano sovente drawdowns.

Correlazione

Concorre a dimostrare la validità del trend-following ed a fare risaltare la somiglianza delle performance tra i diversi trend-followers. La correlazione non è utile solo nell’assemblaggio del portfolio ma rappresenta un mezzo di analisi e comparazione delle performance passate. La correlazione viene anche descritta come “un termine statistico dato dalla forza della relazione lineare tra due variabili random”. Rappresenta la tendenza storica di una variabile a muoversi insieme ad un’altra. Il coefficiente di correlazione è un numero compreso tra -1 e +1. Il primo valore ha un comportamento opposto tra le 2 variabili. Il secondo rispecchia un atteggiamento identico. Confrontando le prestazioni di differenti trader per mezzo della correlazione si nota come operano in modo molto similare tra loro. Hanno performance identiche in quanto il mercato prospetta a tutti gli stessi trends e loro sono alla ricerca delle stesse occasioni.

Somma zero

L’economista Larry Harris sostiene che il trading “è un gioco a somma zero dove profitti e perdite sono misurati rispetto alla media di mercato”. Per Harris si ha un vincitore solo in presenza di un altro soggetto che perde. A questo concetto si rifanno i seguaci del trend.

Performance

Le prestazioni dei trend-followers mostrano come essi erano in profitto anche nel corso dei grandi eventi del trading, bolle speculative e crolli degli ultimi decenni. Riuscirono indenni dallo scoppio della Bolla del 2008, dal crollo del Nasdaq del 2000, perfino dall’11 Settembre 2001. L’attentato terroristico fu imprevedibile. Altrettanto la seguente chiusura di Wall Street per 4 giorni ma i trend-followers furono sempre nella direzione giusta in quanto i loro trading systems avevano tenuto in considerazione anche eventi inaspettati.

Osservazione del comportamento umano nel trading

I trend-followers dedicano molta attenzione ad analizzare ed osservare il comportamento umano nel trading. Ovvero al comportamento finanziario che è in evoluzione dalla differenza tra teoria economica classica e realtà. La teoria economica si fonda sul concetto che i soggetti operano in maniera razionale, dispongono di una valutazione identica e hanno lo stesso accesso alle informazioni. In verità le persone non sono razionali e poche volte prendono decisioni con raziocinio.

Legge dei piccoli numeri

Il Nobel Daniel Kahneman imputava le manie di mercato ad “un’illusione di controllo” degli investitori definendola teoria della prospettiva. Kahneman ha analizzato i fondamenti intellettuali degli investitori. Per la sua teoria una persona opera in base alla “legge dei piccoli numeri”, si basa su un contenuto numero di dati.

L’uomo non ama le sconfitte e prende anche decisioni irrazionali per scongiurarle
. Molti investitori, sulla base della paura di perdere, chiudono in anticipo le loro posizioni in guadagno e seguitano a mantenere posizioni perdenti per troppo tempo.
Il taglio delle perdite

Se i fattori che comportano perdite non vengono eliminati quando sono ancora piccoli, si rischia di andare incontro a grandi perdite. Ammettendo per tempo con se stessi che si sta sbagliando strategia, si possono limitare le perdite. Ci sono dei costi irrecuperabili, perdite a cui non si può più riparare.

Comportamenti errati

Sin da piccoli i genitori ci hanno ripetuto che ci sono cose che si fanno, altre che non si possono fare. Vi sono dei comportamenti inappropriati e sbagliati. Che determinano delle conseguenze negative. Lo stesso vale per i trader. Da evitare sono la mancanza di disciplina, l’impazienza, l’avidità, la negazione della realtà; un comportamento impulsivo; il non vivere nel presente; evitare falsi parallelismi.

Gestire le emozioni

Un buon trader deve sapere gestire lo stress. Evitare elementi eccessivi di tensione emotiva e concentrarsi solo sugli obiettivi. Il comportamento umano dovrebbe essere il più possibile razionale nell’approccio verso il denaro. Molti trader ricadono negli stessi errori.

Essere auto-consapevoli

Bisogna sapere cosa quali sono gli obiettivi della propria vita e le capacità possedute per raggiungerli. Disporre di self control migliora la vita. La forza dei trend-followers di reprimere l’impulsività, li trasforma non solo in trader vincenti ma anche in leader. Aprire la mente alla curiosità consente di osservare la realtà intrinseca delle cose.

Avere successo nel trading online

Il trend-following ogni giorno è mosso dal desiderio di successo, è concentrato sul tuo obiettivo e non tentenna mai. Essi sono molto concreti. Si focalizzano su dati oggettivi e verificano solo ciò che sanno che possono controllare: il rischio, la volatilità, l’esposizione.

Il processo decisionale è più importante del risultato. L’abilità nel porsi domande obiettive e coerenti è decisiva nel trend-following.

Compra e tieni

Il metodo del compra-e-tieni non è vincente. L’investitore che applica il compra-e-tieni è convinto che, se avrà molta pazienza e disciplina, nel lungo periodo otterrà un buon risultato. Attende che le perdite si convertano in profitto ma potrebbe riportare delle perdite anche dopo 15 anni.

Rischio e ricompensa

I trend-followers credono che la vita è in equilibrio tra rischio e ricompensa. Se aspiri ad una ricompensa importante bisogna che ti prendi un grande rischio. Si può provare a controllare i rischi. Ogni attività ha sempre una percentuale di rischio. Non si possono tagliare traguardi ambiziosi con un minimo rischio.

Money management

Il money management, ovvero la gestione del rischio, è un fattore principale nel trend-following, Gibbons Burke sostiene che “il money-management è come il sesso. Tutti lo fanno, in un modo o nell’altro, ma quasi a nessuno piace parlarne, ed alcuni lo fanno meglio di altri.

Si tratta di fare una scelta logica su quando e quanto comprare o vendere in una determinata posizione. Questa decisione determina il rischio del trade. Un rischio eccessivo aumenta le probabilità di perdere. Poco rischio significa non essere ricompensato in modo adeguato.

Piattaforme di trading online

Uno degli elementi chiave per guadagnare veramente con il trading online è la scelta della piattaforma di trading. Solo una piattaforma autorizzata, regolamentata (quindi onesta) e conveniente può garantire elevati guadagni di trading online. La tabella qui sotto riassume le caratteristiche delle migliori piattaforme per fare trading online.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Come iniziare a fare trading di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: