Differenza tra opzioni binarie e opzioni tradizionali

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Differenza tra opzioni binarie e opzioni tradizionali

Sebbene le opzioni binarie siano state messe a disposizione degli investitori privati solo da pochi anni, sono già diventate uno strumento finanziario molto popolare. In molti aspetti esse sono ancora simili alle opzioni già note, ma tra le due varianti esistono comunque alcune differenze importanti.

In generale l’utilizzo delle opzioni binarie è decisamente più semplice e quindi esse si prestano ad essere utilizzate anche da chi non avesse ancora alcuna esperienza con il commercio di opzioni. Anche i trader senza esperienza nel settore sapranno comprendere le dinamiche delle opzioni binarie senza difficoltà. Al contrario, le classiche opzioni sono nettamente più complesse e non sono raccomandate ai principianti della finanza.

Le opzioni binarie sono anche note come opzioni digitali. Entrambe le denominazioni alludono al fatto che all’acquisto di simili opzioni si pone una scelta tra non più di due possibilità. Le opzioni binarie più diffuse sono le cosiddette opzioni Call e Put, che impongono all’acquirente di indovinare se il valore del bene di base salirà o calerà. Se la previsione del trader si dimostra esatta allora gli verrà corrisposta la vincita già determinata al momento dell’acquisto. Se invece dovesse dimostrarsi errata, allora il trader recupererà solo una minima parte dell’investimento fatto, o in alcuni casi perderà addirittura tutto il capitale versato.

Il commercio di opzioni binarie si svolge tramite dei broker che si sono specializzati proprio su questo segmento di mercato. Ciò implica che il broker interviene in qualità di market maker e definisce la possibile vincita, mentre il trader stabilisce l’ammontare del prezzo di acquisto. Le opzioni tradizionali, al contrario, vengono scambiate su mercati ufficiali, quali l’EUREX o altri teatri finanziari. Questo significa che è possibile vendere tali prodotti in qualunque momento. Nel caso delle opzioni binarie, invece, sono i broker stessi a offrire la possibilità di un riacquisto anticipato, in modo da confermare le vincite o limitare le perdite. Tale possibilità però non è in vigore presso tutti i broker bensì solo presso alcuni, e inoltre non può essere applicata quando il tempo restante allo scadere fosse meno di un certo limite.

Un’altra importante differenza tra le opzioni classiche e quelle binarie riguarda la relazione con i beni di base. Le vecchie opzioni, al loro scadere, consentono all’investitore di acquisire il bene in questione ad un determinato prezzo, invece le opzioni binarie riguardano essenzialmente solo l’andamento di tale bene. Esso non è acquistabile, ma è solo l’evoluzione del suo valore a determinare se l’opzione avrà portato un qualche guadagno o meno.

In virtù del fatto che le opzioni tradizionali vengono scambiate in borsa, anche il loro valore è soggetto a oscillazioni, ma la possibile perdita a cui l’investitore è esposto è limitata al prezzo d’acquisto: nel peggiore dei casi, alla fine della sua durata l’opzione si rivelerà senza alcun valore. Anche in questo punto i due tipi di opzioni si somigliano.

Per quel che riguarda la vincita, invece, esiste una differenza sostanziale. Sia con le vecchie opzioni che con quelle binarie sono possibili grossi guadagni. Con le opzioni binarie, però, il trader conosce l’ammontare della vincita a cui avrebbe diritto nel caso in cui la sua previsione fosse corretta sin dal momento dell’acquisto. Con le opzioni tradizionali, invece, il valore del guadagno corrisposto dipende dai risultati raggiunti dal loro andamento in borsa. Quando si avvicina il momento della scadenza, le oscillazioni di valore dei beni sottesi si riflettono con ancor più forza che sulle opzioni la cui scadenza è ancora lontana nel tempo.

La differenza tra opzioni binarie e tradizionali

Dicembre 15, 2020 by Redazione

I fattori di rischio e di rendimento sono alla base della contrattazione di qualsiasi strumento finanziario. Sono stati introdotti sul mercato, negli ultimi anni, i derivati che accentuano tali fattori.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Tra i nuovi derivati ci sono le opzioni binarie. Le opzioni tradizionali e le opzioni binarie sono in realtà due tipi molto diversi di strumenti finanziari. Le opzioni binarie sono costruite sulle opzioni tradizionali, ma la loro particolare natura rimuove molti aspetti dell’opzione tradizionale per semplificare l’operazione per l’utente finale. Entrambe le tipologie di opzioni sono derivati, ciò vuol dire che il loro valore deriva dal valore di qualche altro bene.

Prima di procedere è bene fare un’importante precisazione: consigliamo di utilizzare esclusivamente prodotti finanziari autorizzati e regolamentati evitando quelli che non lo sono. Se un broker o una piattaforma non sono autorizzati, non c’è alcuna garanzia di recuperare il capitale investito. Un esempio delle conseguenze di utilizzare piattaforme non autorizzate? Basta vedere quello che è successo a chi si è fidato di Bitcoin Evolution. Che poi, per chi vuole fare trading automatico di Bitcoin esistono altri metodi, come eToro, che funzionano davvero.

Le opzioni tradizionali hanno un profitto influenzato dall’ampiezza del movimento del prezzo, al di sopra o al di sotto del prezzo strike. In quest’ultimo caso la strategia riguarda la decisione di esercitare l’opzione o lasciarla scadere. Le opzioni binarie non includono la possibilità di acquistare o vendere il bene stesso. Il bene è utilizzato in un’opzione binaria solo come punto di riferimento della stessa opzione, per determinare se il contratto è scaduto in the money o out of the money. L’attività sottostante è l’attività da cui dipende il derivato e di fatto praticamente tutto può essere utilizzato come sottostante.

Una delle differenze tra le opzioni binarie e le opzioni tradizionali è la durata. Le opzioni binarie sono semplificate, visto che hanno una durata fissa. La durata può variare da pochi minuti a settimane. È possibile fare un investimento della durata di 5 minuti ed effettuare previsioni a breve del trend. La scelta dell’asset dovrebbe escludere le azioni. Nel caso delle opzioni tradizionali, il profitto è influenzato dall’ampiezza di movimento del prezzo, mentre questa variabile, per le opzioni binarie, non influenza il profitto. Nel caso delle opzioni binarie, se il contratto scade in the money, il trader riceve un pagamento fisso. Al contrario, se il contratto scade out of the money, il trader subisce una perdita fissa. Si tratta di una situazione molto differente rispetto alle opzioni tradizionali, in cui il trader acquista un’opzione ed esamina giorno per giorno il sottostante per valutare i movimenti e prendere delle decisioni. Un’altra differenza tra le opzioni binarie e altre tipologie di derivati è la modesta entità di investimento necessario per iniziare a fare trading. La somma necessaria può essere anche di soli 100 €. In questo modo i principianti hanno la possibilità di iniziare un’esperienza con un rischio minore rispetto ad altri mercati

Differenze tra Opzioni Binarie e opzioni call e put tradizionali

Molto spesso, i trader non professionisti, ci riferiamo più che altro ai neofiti, tendono a fare tanta confusione tra opzioni tradizionali call e put, ed opzioni binarie.

Il nostro scopo è dunque quello di mettervi in condizioni, al termine della lettura di questo post, di comprendere la differenza tra i due diversi strumenti finanziari.

Opzioni tradizionali

Le opzioni standard, che si distinguono a seconda che conferiscano un diritto d’acquisto (call), o un diritto di vendita del sottostante (put):

1. Hanno una scadenza molto ampia (anche di mesi).
2. Possono essere vendute anche prima della scadenza.
3. Non hanno rendimenti fissi perché questi dipendono dall’andamento del sottostante.
4. Per ottenere un profitto devono essere rivendute ad un prezzo maggiore

Se il sottostante cresce, le opzioni call aumentano di prezzo e quindi anche il loro valore, mentre le opzioni put deprezzano e quindi perdono di valore.
Se il sottostante scende, accade il contrario, le opzioni call si deprezzano e le put si apprezzano.

Più una opzione standard aumenta di valore, maggiore è il guadagno finale. Il valore dipende da molteplici fattori (i principali sono tre, ovvero tempo, volatilità e valore intrinseco). Il guadagno si ottiene dalla differenza tra il prezzo di acquisto dell’opzione in un dato momento e la vendita della stessa in un momento successivo, quindi, il profitto non è altro che il frutto di una speculazione tra acquisto e vendita. Ciò vuol dire che a seconda dell’andamento del titolo sottostante e a seconda del momento di vendita, l’opzione genera un profitto differente non determinabile al momento dell’acquisto.

*Risk Warning: il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il suo denaro.

Chiaramente, se l’opzione viene venduta ad un prezzo più basso rispetto a quello d’acquisto, l’investitore chiude la posizione con una perdita.

Le potenziali perdite non sono illimitate, la perdita massima infatti è pari al premio pagato per l’acquisto dell’opzione. L’investitore perde interamente il premio pagato, nell’ipotesi in cui l’opzione perde interamente il proprio valore.
Per ulteriori informazioni sulle opzioni tradizionali, vi consigliamo di leggere il post (cosa sono le opzioni?)

Opzioni Binarie

Queste, in virtù della loro maggiore semplicità, possono tranquillamente essere considerate come degli strumenti d’investimento semplificati. Si differenziano dalle opzioni standard per una serie di caratteristiche elecate di seguito:

1. Hanno una scadenza molto breve, pochi giorni, poche ore o persino pochi minuti, anche se alcuni broker consentono di negoziarle con scadenze più ampie, fino ad 1 mese
2. Nella maggior parte dei casi non possono essere vendute prima della scadenza (anche in questo caso, alcuni broker, per determinate opzioni permettono la possibilità di vendita anticipata).
3. Le perdite e i profitti sono fissi e stabiliti all’inizio. Prima di acquistare l’opzione, il trader conosce sempre il rischio di perdita ed il profitto potenziale.
4. A seconda dell’opzione, i rendimenti fissi sono compresi tra il 70% e il 400%
5. Il profitto non si ottiene dalla differenza tra acquisto e vendita come per le opzioni standard, ma dalla corretta previsione dell’andamento del sottostante. Ad esempio:

Per le opzioni High/Low – Bisogna prevedere se il prezzo del sottostante a scadenza risulterà superiore o inferiore rispetto al prezzo del sottostante al momento d’acquisto dell’opzione.

Per le opzioni Tocca/ o no – Bisogna prevedere se a scadenza il prezzo del sottostante toccherà un determinato prezzo massimo stabilito dal broker, o un determinato prezzo minimo

Per le opzioni Range o intervallo – Bisogna prevedere se a scadenza il prezzo del sottostante rientrerà all’interno di un certo intervallo di prezzo.

Se si indovina la previsione, indipendentemente dal prezzo raggiunto dal sottostante, il broker paga un importo fisso, come abbiamo già accennato, anche 4 volte superiore all’importo investito. Se invece si sbaglia la previsione, si perde il premio investito. Alcuni broker rimborsano parzialmente le perdite subite.

Stop loss e opzioni binarie

Lo stop loss è uno strumento di money management che consente di proteggere il proprio capitale in un investimento, chiudendo la posizione aperta per evitare di conseguire una perdita.

Altre guide per l’utilizzo dello stop loss sono qui: http://guidatrading.com/?s=stop+loss

Lo stop loss nelle opzioni binarie in realtà non esiste ma viene utilizzato di più sul forex, ma alcuni broker opzioni binarie danno la possibilità ai propri trader di chiudere anticipatamente un investimento, chiudendo la posizione salvaguardando il capitale da perdite.

Forum opzioni binarie e forex

Oggi chi intraprende l’attività di trading opzioni binarie e forex spesse volte decide di registrarsi presso comunità virtuali, o meglio conosciuti forum dove è possibile comunicare, confrontarsi in veri e propri dibattiti per ricevere informazioni, conoscere i pareri e le esperienze degli altri utenti. Purtroppo però sui forum troviamo degli spunti, delle informazioni soggettive in cui l’interazione tra gli utenti non sempre è rapida.

Noi consigliamo sempre di sfruttare l’assistenza ai clienti offerta dai vari broker per ogni informazione o esigenza e per ricevere delle risposte attendibili, professionali e rapide.

Forex o opzioni binarie?

Chi vuole intraprendere l’attività di trading online spesso si trova di fronte a questo interrogativo.

Intanto possiamo dire subito che si tratta di due modalità di investimento differenti sotto diversi punti di vista e la scelta tra forex e opzioni binarie dipende dagli obbiettivi, dalle proprie competenze, dal rischio che si è disposti a correre.

Si tratta comunque di attività speculative che comportano un rischio elevato per il proprio capitale e dunque occorre avere la giusta preparazione.

Il trading di opzioni binarie è un’attività più semplice rispetto al forex; è l’investimento migliore per chi vuole adottare delle strategie più veloci e che dunque permette di raggiungere dei rendimenti più elevanti in poco tempo (ad esempio le opzioni binarie 60 secondi). Fondamentale infatti è la variabile “tempo” nella scelta di un determinato Asset.

Il trading di opzioni binarie inoltre è un mercato più accessibile, ad esempio con Iqoption bastano solo 10 euro di deposito iniziale per aprire un conto reale.

Invece nel trading forex non esiste la variabile tempo ed è più indicato per chi punta a un investimento che assicuri un guadagno prolungato nel tempo.

Entrare nel Forex inoltre necessita di molte più risorse rispetto al trading di opzioni binarie ed è molto più complicato e rischioso. La leva infatti consente di aumentare i rendimenti però comporta un maggior rischio per il capitale investito. E’ anche vero che ne forex è migliore dal punto di vista del contro del rischio, per mezzo dello Stop Loss, strumento che consente di salvaguardare il capitale dal eventuali perdite chiudendo in anteprima la posizione aperta.

Opzioni binarie e forex: in sintesi

opzioni binarie

  • strumento finanziario più semplice
  • strategie veloci
  • rendimenti elevanti in poco tempo
  • facilità di accesso al mercato
  • basso controllo del rischio

forex

  • controllo del rischio
  • guadagno prolungato nel tempo
  • accesso al mercato limitato
  • rischio elevato
Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Come iniziare a fare trading di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: