Comprare Azioni Alibaba [2020] grafico, dividendo e quotazione

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Comprare Azioni Alibaba: dividendo, grafico e quotazione in tempo reale

Pubblicato: 3 Febbraio 2020 – Modificato: 4 Marzo 2020 – di Redazione

In questa guida analizzeremo una delle società più grandi al mondo, ovvero come comprare azioni del colosso Cinese Alibaba.

C’è chi dice che dalla Cina provengono soltanto prodotti contraffatti e molti preferiscono snobbare questo paese di gran valore, anche se ormai la sua supremazia è sotto gli occhi di tutto. Si tratta, infatti, della nazione dove gran parte delle società più capitalizzate al mondo hanno il più grande mercato clienti.

Alibaba (NYSE: BABA, clicca qui per quotazioni e grafico in tempo reale) fa parte della “Silicon Valley” Cinese, con sede ad Hangzhou.

Questa società si occupa di shopping online, piattaforme di compravendita, motori di ricerca per lo shopping, e servizi di cloud computing. Nel giro di poco tempo Alibaba è diventato un colosso del settore e le sue azioni sono molto richieste da investitori di tutto il mondo.

Nel prossimo paragrafo, ci occuperemo subito di specificare la modalità migliore per comprare azioni di questo colosso del settore retail.

Migliori Broker per comprare azioni Alibaba

Ecco le migliori Piattaforme per negoziare con professionalità e sicurezza le azioni Alibaba.

Social Trading (Copia i migliori)

Semplice ed intuitivo ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: investous
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec

Corso trading gratis

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Segnali di trading gratis ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: trade
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec

Corso trading gratis ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: plus500
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec

Sicura e affidabile ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: iqoption
Deposito Minimo: 10€
Licenza: Cysec

Demo Gratuita Illimitata

Deposito minimo basso ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni

Come comprare Azioni Alibaba

Ad oggi il miglior modo per acquistare azioni di una società, un questo caso Alibaba, consiste nell’effettuare l’operazione attraverso una piattaforma di Trading che opera con i contratti CFD. In altre parole, non è assolutamente conveniente rivolgersi in banca o al promotore finanziario. Per una duplice motivazione: I costi di commissione alti (soprattutto per le azioni estere) e la possibilità di guadagnare solo in caso di rialzo del titolo.

La soluzione, semplice e alla portata di tutti, consiste nell’acquistare i contratti CFD sul titolo Alibaba. Cosa vuol dire? Semplice, attraverso la nostra piattaforma di Trading acquistiamo una posizione rialzista o ribassista sul titolo in questione. Nello specifico, i CFD sono strumenti che replicano fedelmente l’andamento del sottostante, dandoci modo di trarre profitto sia in caso di rialzo che di ribasso del prezzo.

Ricapitolando: Acquistando un CFD su Alibaba abbiamo modo di guadagnare sia se il prezzo sale (CFD rialzista) sia se il prezzo scende (CFD ribassista). Inoltre, questi strumenti sono totalmente gratuiti. Nessuna commissione da pagare o altro! Insomma, il modo migliore per comprare azioni Alibaba è senza dubbio farlo con un contratto CFD.

Comprare azioni Alibaba con eToro

Come ripetiamo spesso, il primo passo per un investimento profittevole e consapevole è quello di affidarsi a professionisti del settore. Piattaforme regolamentate e dotate di licenza CONSOB ci permetteranno di dormire sonni tranquilli, al riparo da truffe o frodi.

Già da diversi mesi, le azioni Alibaba sono presenti nel listino di eToro. Abbiamo scelto questa piattaforma perché rappresenta il meglio a livello nazionale. Trattasi di una piattaforma certificata, con la formula zero commissioni e con un’interfaccia semplice ed intuitiva.

Grazie ad eToro sarà possibile negoziare Alibaba con tre differenti modalità, ecco quali.

Operatività diretta con i CFD

All’interno della barra di ricerca, sarà possibile selezionare Alibaba e con un click possiamo decidere se acquistare o vendere. In altre parole, decidere se ottenere un profitto in caso di rialzo o di ribasso del prezzo.

L’interfaccia di eToro è pratica e semplice da utilizzare:

Spread bassi ed esecuzione immediata, l’operatività con i CFD rappresenta la formula più utilizzata dai Trader di tutto il mondo per negoziare le azioni, come nel caso di Nexi o Beyond Meat.

Il Social Trading

Vera e propria rivoluzione portata avanti da eToro, il Social Trading consiste nella possibilità di interagire in modo diretto ed in tempo reale con i migliori Trader presenti nella piattaforma.

In questo modo sarà possibile scoprire i loro segreti, apprendere trucchi e strategie per investire al meglio ed essere profittevoli grazie al loro consigli. Inoltre, grazie al meccanismo brevettato del Copy Trading sarà possibile andare oltre e copiare in automatico l’operatività dei Trader più profittevoli.

Come funziona? E’ molto semplice. Si selezionano i Trader migliori all’interno di una griglia (suggeriamo sempre di selezionarne 5 o 6 per diversificare il nostro investimento). In seguito, con un semplice click le loro operazioni verranno replicate in automatico nel nostro conto. Facile, intuitivo e rivoluzionario. Una strategia che si presta a molteplici utilizzi tra cui quello celebre dell’Interesse composto.

Quali risultati? Senza dubbio le performance messe in campo dai Top Trader di eToro sono davvero eccellenti. Ecco qualche esempio.

Insomma, un modo perfetto per guadagnare sui mercati grazie ai migliori Trader!

Il CopyFunds

La piattaforma eToro permette di creare dei veri e propri ETF che andranno a comporre il nostri portafoglio di investimento. Sarà possibile selezionare strumenti e titoli da inserire nel nostro portafoglio in modo da diversificare al meglio l’investimento.

Un suggerimento? Essendo il titolo ancora abbastanza volatile, sarà utile inserire Alibaba in un portafoglio con i titoli di altre società collaudate e stabili, come Coca Cola o Intel. In questo modo, avremo un giusto mix di rendimento e gestione del rischio. Il tutto, grazie all’offerta completa e all’avanguardia di eToro.

Alibaba: La storia

Tutto iniziò quando, Jack Ma, il fondatore di Alibaba era a San Francisco. Ecco il racconto direttamente dalle sue parole:

Ero in un caffè di San Francisco e mi balenò per la mente che il nome “Alibaba” suona davvero bene”. Domandai quindi a una cameriera che passava di lì “Sa qualcosa di Alibaba?. Lei disse di sì, aggiungendo: “Alì Babà e i quaranta ladroni”. “Ecco il nome!” pensai. Dopo andai per strada e cominciai a domandare in giro a 30 persone diverse se sapevano della storia di Alì Babà . Indiani, tedeschi, da Tokyo alla Cina, tutti conoscevano Alì Babà . Alì Babà aprì infatti il sesamo, così facile da pronunciare e con un nome davvero internazionale“.

Nel 1998, Jack Ma e altri 18 fondatori, andarono per la prima volta online con Alibaba Online. Soltanto in 1 anno, Alibaba raccolse ben 25 milioni da aziende come SoftBank, Goldman Sachs, Fidelity Investments e altre istituzioni di credito, diventando profittevole nel 2001. Nel 2003 fu creata la piattaforma di vendita online Taobao e nel 2004 la Alipay. Nel 2005 Alibaba prese il controllo di Yahoo! China.

Negli anni successivi continuò il predominio, fino ad oggi, dove Alibaba conta più di 35 mila impiegati, e 15 miliardi di euro in profitti registrati nell’ultimo anno.

Alibaba: I tre siti principali

Per comprendere meglio la grandezza di questa società, occorre pensare che nell’anno solare neanche eBay ed Amazon messi insieme sono riusciti a vendere quanto il gigante Cinese. Alibaba lavora principalmente in Cina, ma è comunque tra i 20 siti più visitati al mondo. Inoltre, possiede diversi siti, ognuno con uno scopo ben preciso, ecco i più importanti.

Alibaba.com

Si tratta della compagnia primaria del gruppo. Si tratta di una piattaforma che si occupa di b2b per le piccole aziende. Racchiude importatori ed esportatori da più di 240 paesi. Esiste anche AliExpress.com, che permette a privati di comprare piccole quantità a prezzi all’ingrosso.

Taobao

Taobao è la divisione di Alibaba che permette lo scambio di beni e merci da privato a privato. E’ una sorta di eBay, ed è il sito di acquisti online più grande della cina, nonché decimo sito più visitato al mondo.

Trattasi di un mega-mercato con quasi 1 miliardo di prodotti e 7 milioni di venditori. Quest’ultimi non pagano per vendere prodotti su Taobao, e proprio grazie a questo che questa piattaforma è molto richiesta. Tuttavia, i venditori pagano Alibaba per la pubblicità e per aiutarli ad emergere dalla massa. Infatti, proprio come su Google, le pubblicità dei venditori appaiono nella SERP di Taobao.

Come specificato, Taobao è specializzato per i piccoli commercianti. In ogni caso, esiste anche una versione per i grandi venditori, chiamato Tmall, che include anche grandi marchi come Nike e Gap. Anche la Apple ha aperto il suo negozio virtuale negli ultimi mesi. In questo caso, Tmall addebita una commissione per il deposito, abbonamento annuale e commissione per ogni transazione.

Alipay

Questa società è una piattaforma di pagamento online (come la nostra Paypal, in pratica). Alipay fornisce un acconto di garanzia che permette agli utenti di verificare i prodotti comprati online, prima di pagare realmente dei venditori. Fattore molto importante, in quanto in Cina c’è un certo scetticismo nei confronti dell’e-commerce, in quanto non esistono per adesso adeguate leggi per la tutela al consumatore.

Comprare azioni Alibaba: Il suo modello di Business

A differenza di eBay e Amazon, gli e-commerce che il nostro mondo occidentale conosce meglio, il modello di business di Alibaba è leggermente diverso. Infatti, l’azienda cinese è praticamente una sorta di mix tra Amazon, eBay, PayPal e anche Google.

A differenza di Amazon che compra beni dal fornitore per rivenderli ai propri clienti, Alibaba funge da intermediario, connettendo acquirenti e venditori, facilitandogli le transazioni. Anche se in realtà non è un’azienda di aste, con il suo ruolo da intermediario si avvicina molto al Business di eBay.

Uno degli aspetti più incredibili riguarda il fatto che le spedizioni effettuate da Taobao e Tmall di Alibaba, rappresentano più della metà di tutte le spedizioni fatte in Cina. Insomma, grazie a questi numeri Alibaba ha superato nettamente le aziende e-commerce negli Stati Uniti e in Europa.

I guadagni di Alibaba sono percentualmente inferiori ad aziende come Amazon e eBay. Tuttavia, Alibaba è estremamente più profittevole di quest’ultime, proprio grazie all’enorme quantità di utenti e alla sua grande crescita in tutto il mondo.

Inoltre i margini di operatività e di profitto sono maggiori rispetto a società come Amazon. Infatti, Alibaba è praticamente tutta online, senza i grandi costi logistici, di sviluppo e di mantenimento dei magazzini.

Alibaba Quotazione e Prezzo in Tempo Reale

Comprare Azioni Alibaba: Previsioni 2020

Nonostante il fatto che Alibaba abbia un grande ventaglio di attività, il business centrale rimane focalizzato sul fare e-commerce. Il business di Alibaba ha combinato numerosi aspetti delle aziende Statunitensi, piuttosto che replicarne il modello. Ciò permette ad Alibaba di essere al top dell’e-commerce mondiale, tuttavia le azioni sono ancora molto giovani, e prive di direzionalità ben definita.

Di seguito, il grafico degli ultimi anni. Come si evince, la crescita dal 2020 in poi è stata vertiginosa e pone di diritto Alibaba fra le migliori azioni cinesi degli ultimi anni.

Alibaba ha ancora molta strada da fare e questo potrebbe essere un buon momento per investire, crescendo insieme all’azienda. Tuttavia crediamo che per questo titolo azionario, i rischi siano maggiori rispetto ad aziende come Google, Facebook e Apple.

Infatti, quando gli investitori comprano Alibaba, stanno acquistando azioni in un’entità delle isole Cayman chiamata Alibaba Group Holding Limited. Tuttavia, questa azienda… Non possiede Alibaba!

Secondo la legge Cinese, molto rigorosa e severa, soltanto i proprietari di Alibaba devono possedere le azioni della loro società. nel caso specifico, Jack Ma ed il suo socio, per contratto, devono poi girare i profitti nei confronti dell’entità alle Cayman. Questo tipo di soluzione è stata necessaria per aggirare le severe leggi di investimento estero in Cina, e prende il nome Entità di Interesse Variabile (VIE).

Compare Azioni Alibaba: Target price

Ad oggi la quotazione della società si aggira sui $180. Come tutte le società mondiali ha risentito della crisi vissuta fino a qualche anno fa, tuttavia i forti volumi di vendita gli hanno permesso di superare brillantemente questa fase negativa dei mercati.

Ovviamente, in un mondo sempre più intercorrelato a livello economico, la crisi globale ha colpito le esportazioni anche di prodotti Cinesi. La flessione del titolo è stata dovuta a problemi strutturali più che a mancanze interne e gestionali.

Ad oggi, la crisi commerciale tra USA e Cina potrebbe cambiare gli scenari in corso. Tuttavia, i venti di guerra dei dazi sembrano essere congelati e anche le azioni di Alibaba, dopo una discesa a seguito di notizie sulla crisi imminente, hanno ripreso a correre.

Gli analisti più esperti come i Senior Trader di eToro nel loro ultimo rapporto hanno inserito un target price per le azioni Alibaba pari a $250 per il 2020.

Alibaba dividendo

Alibaba ha chiuso il secondo trimestre 2020/2020 con ricavi in crescita del 54% su base annua a 85,15 miliardi di yuan, o 12,4 miliardi di dollari, poco sotto le attese pari a 86,66 miliardi. L’utile per azione depurato dalle componenti non ricorrenti è stato pari a 9,6 yuan per azione, oltre i 7,42 Yuan attesi.

Sebbene siano dati leggermente al di sotto di quanto ipotizzato dalle società di analisi di Wall Street, continuano ad essere molto positivi sotto ogni punto di vista.

Tuttavia, resta curioso il fatto che Alibaba non abbia ancora distribuito un dividendo ai suoi azionisti.

Conclusioni

Ultimiamo la nostra analisi di Alibaba affermando che siamo davanti, senza dubbio, ad una società con alto potenziale e già estremamente solida. Quotata nella mitica Wall Street, i suoi flussi di cassa sono notevoli e grazie ad una strategia aziendale basata sul contenimento dei costi fissi, le aspettative per il futuro sono più che positive.

Inoltre, Alibaba rientra nella lista delle migliori azioni da comprare nel 2020.

Comprare azioni Alibaba vuol dire mettere i propri soldi in una realtà in grandissima crescita. Per farlo, abbiamo analizzato 3 diverse modalità messe a disposizione dalla piattaforma eToro:

  • Operatività con CFD
  • Copy Trading
  • CopyFunds

Infine, le previsioni per il 2020 sono positive e gli analisti individuano in $200 il Target iniziale per il primo semestre del nuovo anno.

Ti potrebbero interessare anche le nostre recensioni sulle seguenti azioni:

Essendo una società estera quotata negli States, l’opzione migliore consiste nel comprare il CFD del titolo attraverso i migliori Broker di azioni.

Basterà registrarsi (gratuitamente) presso un Broker specializzato in CFD e procede con l’acquisto del titolo. La registrazione richiede pochi minuti e con piattaforme come eToro si ha la garanzia della Consob.

In passato acquistare il titolo BABA è stato molto conveniente ed ancora oggi l’azienda continua a regalare ottime performance sui mercati.

Sicuramente tutte quelle certificate e regolamentate dalla Consob o dai principali enti in Europa. La migliore in assoluto per qualità del servizio offerto è eToro.

Dopo aver raggiunto il primo obiettivo di $200, lo Step successivo è rappresentato da $220 entro il primo semestre del 2020.

Comprare le azioni Alibaba

I nostri consigli per fare trading sul Alibaba

La prima sfida per l’avvenire della società Alibaba è ovviamente la sua capacità a svilupparsi su mercati diversi da quello cinese. Questo gruppo che ha saputo acquisire una certa notorietà nel suo paese d’origine ha infatti tutte le doti necessarie per conquistare il mercato mondiale.

Alibaba deve ovviamente anche fronteggiare alcune minacce tra cui il forte sviluppo di alcuni dei suoi concorrenti. Alibaba punta in particolare al mercato indiano e su questo sono già presenti due concorrenti molto seri, Amazon e Flipkart, che godono di una solida reputazione. Alibaba avrà infatti bisogno di altro tempo per raggiungere il livello di queste due entità storicamente impiantate in questo paese. In termini più globali, negli ultimi anni la concorrenza del gruppo Alibaba a livello internazionale diventa sempre più forte e diversi grandi gruppi come eBay, Amazon, JD e Tencent costituiscono una seria minaccia.

Come abbiamo visto in precedenza, si consiglia anche di prendere in considerazione la stabilità dell’economia cinese prima di prendere posizione.

Per concludere, la crescita della richiesta di servizi sulle piattaforme di commercio elettronico causa un calo di redditività importante per le società come Alibaba e ciò potrebbe causare una perdita d’interesse degli investitori per questo titolo.

A proposito del gruppo Alibaba

Il gruppo Alibaba Holding è ad oggi il leader della vendita online in Cina. Attraverso una piattaforma Internet che permette ai professionisti ed ai privati di effettuare del commercio online, produce un volume d’affari sempre più importante.

La sua attività tocca principalmente tre grandi settori tra i quali principalmente la gestione di piattaforme di commercio online, le prestazioni di pagamento online ed altre funzionalità informatiche.

Storia del gruppo Alibaba

Alibaba è una società privata cinese, con sede a Hangzhou, fondata da Jack Ma alla fine degli anni ’90. Il gruppo, interamente dedicato al commercio elettronico, è nato con l’esordio sul web della piattaforma alibaba.com, un sito di e-commerce a sostegno delle piccole imprese per la vendita dei loro prodotti online.

Oggi il gruppo Alibaba è formato da diverse società operanti nel commercio elettronico, piattaforme di pagamento online, motori di ricerca e servizi in cloud.

In particolare, oltre al sito Alibaba.com, sono attive le piattaforme: Taobao per gli acquisti online, Tmall dedicata al B2B, Alipay dedicata esclusivamente al pagamento online.

Nel 2005 Alibaba Group assunse il controllo di Yahoo! China.

Nel 2007 la piattaforma principale Alibaba.com fu quotata alla Borsa di Hong Kong.

Come responsabilità sociale, dal 2020, Alibaba Group ha iniziato a destinare lo 0,3% del proprio fatturato alla protezione ambientale.

Nel 2020 il gruppo Alibaba è stato inserito da Forbes nella classifica Global 2.000, come una delle società più importanti del mondo.

Nel 2020 i portali del gruppo esclusivamente dedicati all’e-commerce totalizzarono complessivamente vendite pari a 170 miliardi di dollari.

Nel 2020 la società cinese Alibaba entra nella borsa di Wall Street, con il più grande collocamento in borsa della storia. Le azioni fruttarono circa 25 miliardi di dollari.

Oggi Alibaba Group è un sistema integrato di servizi online che conta circa 34.000 dipendenti. I pagamenti attraverso la piattaforma controllata Alipay copre ormai la metà delle transazioni economiche in Cina.

I principali concorrenti di Alibaba

Alibaba fa oggi parte di quei giganti del web che hanno saputo crearsi uno spazio preminente nel settore dell’e-commerce internazionale, ma non è il solo ad operare in questo settore e deve quindi evitare le trappole della concorrenza. Al momento di fare la vostra analisi fondamentale di questo titolo dovete quindi tenere conto dei grandi concorrenti di Alibaba e dei loro risultati. Per aiutarvi, ecco la lista delle principali aziendein ordine di volume d’affari:

  • Amazon con 135 miliardi di dollari
  • JD.com con 26 miliardi di dollari
  • Apple Inc con 24 miliardi di dollari
  • Wal-Mart con 13 miliardi di dollari
  • Suning Commerce Group Co con 8 miliardi di dollari
  • Otto con 7 miliardi di dollari
  • Tesco PLC con 6 miliardi di dollari
  • Vipshop Holdings Limited con 6 miliardi di dollari
  • Liberty Interactive Corporation con 5 miliardi di dollari
  • Macy’s con 4.5 miliardi di dollari

I principali partner di Alibaba

Nel 2020 il gruppo Axa, Alibaba e Ant Financial Services hanno concluso un accordo di partenariato strategico mondiale allo scopo di perseguire insieme le opportunità di distribuzione dei prodotti e servizi assicurativi del gruppo francese attraverso l’universo commerciale di Alibaba e in particolare per le imprese e i consumatori che effettuano già i loro acquisti e vendite online tramite le piattaforme di Alibaba.

Nello stesso anno il gruppo Nestlé ha creato un partenariato con Alibaba per promuovere i propri prodotti sul mercato cinese, fin lì estremamente chiuso. Centinaia di prodotti Nestlé vengono così venduti sulla piattaforma di Alibaba.

Sempre nel 2020 il francese Crédit Agricole diventa anch’egli partner di Alibaba proponendo assicurazioni automobilistiche tramite la filiale GMC-Sofinco ai clienti delle piattaforme Alibaba che acquistano un veicolo online.

Analisi della quotazione delle azioni Alibaba

Le azioni Alibaba vengono quotate in diretta sul mercato statunitense del NYSE e sul mercato Main Market.

Le azioni Alibaba sono state quotate per la prima volta nel settembre 2020, conoscendo da principio un leggero ribasso, immediatamente seguito da un ripresa al rialzo che è durata fino al dicembre 2020. Da inizio 2020 ha perso alcuni punti ma sembra sul punto di ripartire al rialzo.

Dati borsistici importanti a proposito delle azioni Alibaba

  • Nel 2020 la capitalizzazione borsistica totale della società Alibaba è di 290.260,12 miliardi di dollari.
  • Il numero di titoli emessi dalla società Alibaba attualmente in circolazione sul mercato è di 2.500.000.000.
  • Il corso delle azioni Alibaba viene attualmente quotato negli Stati Uniti sul Main Market del mercato NYSE.
  • La società Alibaba integra la composizione dell’indice borsistico statunitense NASDAQ 100.
  • L’azionariato della società Alibaba è costituito per il 32% da quote di SoftBank, per il 15,40% da quote di Yahoo e per il 12,50% da quote di amministratori e dirigenti.

Storico economico e finanziario del gruppo Alibaba

Per aiutarvi ad analizzare meglio i movimenti storici della quotazione delle azioni Alibaba, ecco un riassunto degli eventi economici e finanziari più recenti che hanno segnato l’impresa:

  • Nel 2020 Alibaba acquisisce il 2% del capitale di Haier con un investimento di 364 milioni di dollari.
  • Nel 2020 Alibaba acquisisce AutoNavi in Cina per 1,58 miliardi di dollari ed acquisisce anche il 60% di ChinaVision, specializzata nella produzione di film. Nello stesso anno il gruppo investe nella start-up statunitense Tango. Acquisisce poi 880 milioni di euro di quote della società Youku Tudou e il 34% delle quote che gli mancavano in UCWeb.
  • Nel 2020 le azioni Alibaba vengono quotate in Borsa per la prima volta a New York a 68 dollari. Questa introduzione sarà la più importante del mondo con 25 miliardi di dollari.
  • Nel 2020 Alibaba investe in Meizu e diventa azionista di minoranza. Annuncia poi l’acquisizione delle parti mancanti di Youku. Nello stesso anno acquisisce South China Morning Post per 266 milioni di dollari e firma un contratto con Disney per la fornitura di video on demand in Cina.
  • Nel 2020 Alibaba acquisisce una quota di maggioranza in Lazada e lancia un partenariato con Axa Assurance. Nello stesso anno annuncia l’acquisizione di una partecipazione del 25% in Sanjiang Shopping Club per 300 milioni di dollari e un’ulteriore partecipazione del 7% nella stessa impresa.
  • Nel 2020 Alibaba aumenta la sua partecipazione nell’impresa Intime Retail passando dal 35% al 74% ed acquisisce MoneyGram per 880 milioni di dollari.
  • Infine nel 2020 Alibaba investe 18 milioni di euro nella start-up svizzera WayRay specializzata nella realtà aumentata nei veicoli. Il gruppo mette anche fine alla diffusione di video on demand DisneyLife, una collaborazione che è durata soltanto cinque mesi.

Andamento del titolo Alibaba

Nel 2020 il bilancio di Alibaba Group si è chiuso con oltre 473 miliardi di dollari di fatturato. Andamento positivo confermato anche dai profitti registrati nel secondo trimestre del 2020 con un fatturato superiore alle previsioni.

Nel 2020 Alibaba ha potuto contare su 439 milioni di utenti attivi, con un aumento del 14% rispetto all’anno precedente.

Le previsioni indicano un incremento del fatturato di circa il 48%, ma il management del gruppo Alibaba, con a capo Jack Ma, ha già annunciato di non prevedere alcuna distribuzione del dividendo per gli azionisti. Il capitale sarà infatti utilizzato per investimenti interni all’azienda: acquisizioni e riacquisto di titoli propri.

Nell’ultimo trimestre il gross merchandise volume (Gmv) di Alibaba è cresciuto del 24% pari a 742 miliardi di yuan ossia 115 miliardi di dollari, un aumento principalmente ottenuto grazie alle transazioni effettuate via dispositivi mobili.

Il 2020 si è chiuso con un aumento complessivo del fatturato del 13,6 % pari a 4,5 miliardi in più rispetto all’anno precedente. Questo risultato ha portato Jack Ma, CEO di Alibaba Group, al quindicesimo posto della classifica degli uomini più ricchi del Pianeta con 36,6 miliardi di dollari.

Il management Alibaba ha inoltre annunciato che inizierà a pubblicare il gross merchandise volume, l’indice principalmente utilizzato dalle piattaforme online come la stessa eBay, con frequenza annuale e non più trimestrale.

Intanto il sistema di pagamenti Alipay non è più legato esclusivamente ai confini della Cina, la piattaforma di transazioni economiche del gruppo Alibaba è attiva infatti anche in Italia. Gli esercenti con Pos e clienti Unicredit saranno abilitati anche alle transazioni con Alipay.

Un’operazione che frutterà ulteriori ricavi visto che i turisti cinesi hanno speso all’estero, nel 2020, 215 miliardi di dollari, con un aumento dell’oltre 50% rispetto al 2020. L’Italia si colloca come seconda destinazione europea, i turisti cinesi nel Belpaese sono stati, nel 2020, circa 3 milioni.

Gli analisti prevedono per il titolo Alibaba Group un periodo di forte rialzo, anche rispetto all’indice di riferimento del settore. Questo genera molta appetibilità sul titolo da parte del mercato.

Alibaba mantiene una buona stabilità sul mercato grazie alla diversificazione del suo business, nonostante l’intera attività possa essere influenzata dall’andamento dell’economia cinese per via della radicalizzazione della società sul territorio.

Di recente Alibaba Group ha rilanciato l’offerta attraverso la controllata Ant Financial, che gestisce la piattaforma Alipay, per l’acquisizione di MoneyGram. L’offerta, inizialmente di 13,25 dollari per azione, è stata aumentata del 36%, diventando di 18 dollari per azione.

Se l’accordo dovesse chiudersi, il gruppo Alibaba potrebbe aumentare la base clienti di Alipay che oggi conta già 600 milioni di utenti.

Nel primo trimestre del 2020 Alibaba Group ha siglato un accordo con la compagnia di aerei cargo Sw Italia per l’arrivo di tre voli cargo settimanali dalla Cina sulla pista dell’aeroporto di Montechiari (Brescia), con l’obiettivo di puntare a un volo al giorno. Il cargo volerà su Hong Kong via Baku e permetterebbe al colosso cinese dell’e-commerce di ampliare il peso commerciale in Italia e nel resto d’Europa.

L’espansione del gruppo cinese sono dunque alla base del piano strategico dei prossimi anni, è chiaro che Jack Ma voglia conquistare i mercati internazionali con una spietata concorrenza alle multinazionali Amazon e eBay. In tale ottica aumenteranno nel corso dei prossimi mesi gli accordi commerciali con l’Occidente.

Nuovi accordi e nuove acquisizioni potrebbero influenzare il trend rialzista sul titolo Alibaba.

I punti forti e i vantaggi delle azioni Alibaba come attivo di Borsa

Per cominciare bene ad investire su delle azioni cinesi come quelle del gruppo Alibaba è necessario conoscere bene i vantaggi e i punti forti di questo titolo borsistico nonché la sua capacità di evolvere positivamente negli anni a venire. Ecco quindi un riassunto dei punti di forza di questo gruppo.

Il primo punto di forza di Alibaba riguarda ovviamente l’ampiezza delle sue operazioni nonché il mercato principale su cui opera ovvero il mercato cinese, uno dei più ricercati al mondo. La Cina è infatti il paese più popolato del mondo ma è anche un paese in pieno sviluppo economico ed è quindi un importante leader economico. Si tratta di un mercato molto redditizio su cui anche i grandi gruppi internazionali hanno grandi difficoltà a posizionarsi ma Alibaba ci è riuscito molto rapidamente e questo lascia prevedere un’interessante crescita negli anni a venire con degli utili garantiti.

Un altro vantaggio delle azioni Alibaba riguarda le quote di mercato dell’azienda. Come citato in precedenza, Alibaba è un attore imprescindibile del mercato cinese nel quale detiene circa il 58% delle quote di mercato nel 2020. Il suo concorrente più vicino detiene solo il 22% delle quote di mercato. Per riuscire in questa prodezza Alibaba ha beneficiato del solido sostegno di fabbricanti su larga scala che gli consente di fornire tali prodotti sul mercato cinese nonché nel mondo intero.

Alibaba è anche un leader visionario. Il gruppo è diretto da lunga data da Jack Ma la cui forza propositiva e la visione avanguardista del mercato non richiedono più di essere dimostrate. Così come Steve Job ha fatto il successo del marchio Apple, Jack Ma è riconosciuto per essere all’origine del successo di Alibaba e della sua crescita. Va da sé che la società ha delle ottime probabilità di beneficiare in futuro dei consigli e delle intuizioni di questo leader emblematico e di beneficiare quindi di una gestione ottimale.

Infine, uno dei principali punti forti della società Alibaba consiste nelle buone relazioni che il gruppo intrattiene con i suoi differenti partner, i quali sono numerosi in considerazione dell’ambiente di qualità proposto dal gruppo. Alibaba propone infatti sia ai commercianti che ai consumatori nonché ai venditori terzi dei sistemi finanziari, delle piattaforme evolutive e delle soluzioni di stoccaggio e di cloud efficaci rendendosi così particolarmente attraente ai loro occhi.

I punti deboli e gli inconvenienti delle azioni Alibaba come attivo di Borsa

Abbiamo visto quali sono i punti forti del gruppo Alibaba e in cosa questa azienda risulti attrattiva per gli investitori di tutto il mondo che desiderano investire sulla sua quotazione, in particolare grazie ai CFD. Prima di lanciarsi in una tale speculazione, tuttavia, è ovviamente necessario conoscere anche le debolezze di questo gruppo e le sue principali carenze. Ecco quindi un riassunto dei punti deboli del gruppo Alibaba.

Il primo punto debole del business model della società Alibaba riguarda stranamente il suo stesso successo. La piattaforma Alibaba non limita infatti il numero di venditori che possono iscriversi ad essa per commercializzare i propri prodotti. Ciò comporta ogni anno un aumento molto significativo del numero di venditori e, di conseguenza, all’aumento del livello di concorrenza tra i venditori stessi. Sebbene i clienti finali profittino ovviamente dell’aumento della concorrenza per fare dei buoni affari, i venditori potrebbero, a termine, non sopportare più tale concorrenza eccessiva che pesa sui loro utili e potrebbero infine decidere mettere termine ai loro contratti con Alibaba causando così, ovviamente, dei problemi all’impresa. Ricordiamo infatti che già alcuni anni fa la piattaforma annoverava 8.5 milioni di venditori e che da allora questa cifra non ha mai cessato di crescere. È proprio per questo motivo che diversi grossi venditori hanno abbandonato le piattaforme Taobao e Tmail di Alibaba.

Un altro punto negativo della società Alibaba riguarda il troppo elevato livello di sconti. Infatti, la politica dei prezzi delle piattaforme del gruppo Alibaba non permette ai venditori di vendere i propri prodotti a prezzi equi e redditizi e il gruppo genera la maggior parte dei suoi introiti soprattutto tramite la vendita degli spazi pubblicitari ai venditori stessi. Alla fine, i venditori che si vedono costretti a vendere i propri prodotti a basso prezzo possono anch’essi decidere di abbandonare la nave a favore di una soluzione che gli risulti più conveniente.

Infine, bisogna ovviamente prendere in considerazione la particolarissima politica commerciale della Cina e i limiti che a volte vengono imposti alle imprese, limiti che possono disturbare o frenare il loro sviluppo. Il gruppo Alibaba potrebbe non poter beneficiare dello stesso liberalismo dei suoi principali concorrenti e perdere quindi delle significative quote di mercato.

Malgrado queste debolezze, Alibaba rimane un’impresa piuttosto solida finanziariamente che non corre reali rischi nell’immediato.

Come trattare le azioni Alibaba online ?

Г€ abbastanza semplice trattare le azioni Alibaba online visto che basta iscriversi ad una piattaforma di trading online, come quelle dei nostri broker, tramite la quale accederete a queste azioni e ad altri tipi di attivi.

Comprare Azioni Alibaba [2020] grafico, dividendo e quotazione

In questa guida completa ti parleremo di una delle società più famose e popolari al mondo: analizzeremo tutto quello che devi sapere sulle azioni Alibaba, popolare e-commerce cinese.

Molti affermano che la Cina produca solo prodotti copia e incolla di quelli occidentali, ma sta di fatto che oltre ad Amazon, il colosso cinese Alibaba è uno dei più importanti al mondo e non solo per fatturato e vendite.

Ricordiamo che la Cina è un enorme mercato e le maggiori società quotate al mondo cercano di entrarvi e prendere una fetta di torta.

Ma cosa sono le azioni Alibaba?

Le azioni Alibaba sono quotate a New York e precisamente al NYSE anche se non hanno sede negli Usa, ma in Cina ad Hangzhou.

Cosa fa Alibaba per essere così famoso?

Si tratta non solo di un vero e proprio negozio online, ma di una piattaforma dove avvengono gli acquisti tra migliaia e migliaia di venditori aventi sede in Cina.

Non solo ha clienti cinesi, quindi, ma anche milioni di clienti occidentali, che ogni giorno comprano i prodotti presenti nella piattaforma e anche i loro servizi di cloud computing.

In pochissimo tempo questa società è diventata molto popolare e ora dopo l’ IPO anche ottimo investimento dopo le azioni Amazon di Jeff Bezos .

Online esistono servizi e piattaforme che consentono di procedere all’acquisto di azioni quotate nelle borse americani in men che non si dica.

Basta rivolgersi a broker affidabili e sicuri come Investous (clicca qui per il sito ufficiale) o eToro (clicca qui per il sito ufficiale) , per scoprire che il trading non è mai stato così alla portata di tutti.

Ecco qui sotto l’indice che riassume tutto quello di cui parleremo in questa guida completa sul mega enorme e-commerce cinese.

Alibaba storia

Alibaba Group è la corporate aziendale a cui fa capo tutto l’universo e anche l’e-commerce.

È stato fondato nel 1999 da 18 persone con a capo il famoso Jack Ma, che molato l’insegnamento di inglese ha voluto gettarsi a capofitto in questa straordinaria nuova avventura.

I 18 fondatori erano tutti d’accordo sul fatto che Internet avrebbe di lì a poco cambiato le nostre vite, rendendo gli acquisti più facili, veloci e a buon mercato.

Il loro obiettivo era permettere anche alle piccole aziende di entrare nell’economia cinese e globale creando una piattaforma di compravendita mondiale.

Pensa che solo in 12 mesi, Alibaba ha raccolto dei finanziamenti valutati qualcosa come più di 24 milioni di dollari da importanti banche e istituti di credito come Goldman Sachs e Fidelity Investments, arrivando velocemente al profitto già nel 2001, cioè in soli 2 anni.

Ricordiamo che aziende della New Economy come Uber e Lyft ancora faticano a portare utili e profitti.

Nel 2003 sono state create le piattaforme Taobao e l’anno dopo quella di Alipay.

Nel 2005 ha acquistato anche una delle roccaforti internet cinesi più conosciute: Yahoo! Cina.

Oggi la corporate conta più di 36 mila dipendenti e porta profitti incredibili: 15 miliardi di dollari di utili nell’ultimo anno.

Pensa che il giro di affari e le vendite del gruppo (Alibaba, AliExpress, Alipay, AutoNavi, TaoBao, Tmall) superano abbondantemente quelle di Amazon e di eBay messe assieme.

La forza di questo gruppo è la differenziazione.

Non è un blocco unico come un normale e-commerce, ma conta ben 3 diverse piattaforma: Alibaba, Taobao e Tmall.

In tutte queste piattaforme Alibaba fa da intermediario tra il cliente e il venditore che utilizza la tecnologia per raggiungere tutti i mercati mondiali.

In buona sostanza i venditori possono mettere in vetrina tutti i loro prodotti con ovviamente opzioni sponsorizzate e pubblicitarie.

Il mercato cinese è immenso e ovviamente ne detiene ancora una grossa fetta di mercato.

Pensa che Alibaba è uno tra i siti web in internet più visitati al mondo!

Ecco come funziona in un video dettagliato:

Credits Scuola ecommerce

Andiamo a vedere le 3 piattaforme nel dettaglio, come funzionano e a cosa servono.

Alibaba.com e AliExpress

È la società capo gruppo.

È una piattaforma che ha come obiettivo il business to business, cioè B2B e permette l’incontro tra esportatori e importatori da più di 240 Stati in tutto il mondo.

Sappiamo bene quando la Cina esporta in occidente!

Parliamo infatti di miliardi di dollari di giro di affari.

Poi c’è anche AliExpress.com che vende quantità più basse sempre però a prezzi da ingrosso.

Taobao e Tmall

Questa piattaforma invece mette in contatto i privati con altri privati.

È in poche parole la versione cinese di eBay.

È il sito di compravendita cinese più grande e il decimo sito web in internet più visitato del pianeta.

Pensa che si parla di un mercato composto da qualcosa come più di 1 miliardo di prodotti elencati e qualcosa come 8 milioni di venditori.

I venditori non pagano per poter vendere sulla piattaforma Taobao e questa è la grande forza di marketing.

Le pubblicità dei venditori appaiono su sito di ricerca Taobao come fa anche Google come motore di ricerca.

È specializzato per i piccoli negozianti, ma include anche una diversa per i grandi commercianti chiamato invece Tmall.

In questa piattaforma troviamo grandi firme di abbigliamento e tecnologia anche statunitensi come Nike e Apple .

La società impone un costo per ogni transazione del venditore che paga quindi una piccola commissione di vendita ad Alibaba.

E non è finita qui.

Alipay

La grande rivoluzione è avvenuta con Alipay che è il centro finanziario del gruppo.

Questa piattaforma è simile a PayPal per capirci, cioè è un portafoglio e mezzo di pagamento che crea una garanzia tra gli utenti e i venditori.

In Cina non ci sono molte leggi che tutelano gli e-commerce in caso di non pagamento e Alipay permette di colmare questa problematica, mettendo in contatto il venditore e il compratore come mezzo di pagamento.

Azioni Alibaba IPO da record a Hong Kong e il titolo vola

Dopo molti anni questo gigante delle vendite online ha deciso di entrare in borsa anche come secondary listing ad Hong Kong nel 2020.

Le azioni con l’ IPO da subito hanno avuto un clamoroso successo portando a quasi un 8% di rialzo.

Le azioni Alibaba sono entrate a nel mercato azionario di Hong Kong alle 9:30 del 26 novembre portando il prezzo fino a quasi 200 dollari di Hong Kong.

Di certo è una discesa in piazza pazzesca, un record storico che potrebbe essere solo secondo a quello del colosso energetico Saudita Aramco.

Le azioni Alibaba hanno avuto l’ IPO più grande del mondo con oltre 25 miliardi di dollari collocati sul mercato.

Pensa che il giorno dell’entrata a mercato al Nasdaq nel 2020, la società valeva 230 miliardi di dollari e a fine 2020 vale qualcosa come più di 460 miliardi di dollari.

E quindi come entrare a mercato e guadagnare con questo clamoroso successo?

Continua a leggere e lo scoprirai.

Come Comprare Azioni Alibaba

Di certo la preponderante posizioni monopolistica sul mercato cinese, fa di Alibaba, uno dei gruppi più in crescita in Asia.

Le azioni Alibaba sono molto richieste, dato che attualmente sono tra i titoli più negoziati sui mercati finanziari.

Quindi come comprare azioni Alibaba?

Di certo la banca potrebbe essere il luogo più comune per acquistare azioni Alibaba, ma siamo sicuri che sia quello più conveniente?

Entrare in banca e comprare azioni ha di certo dei vantaggi, ma anche diversi svantaggi come quello delle alte commissioni che abbiamo già visto quando abbiamo parlato delle piattaforme di trading bancarie come Fineco , Hello Bank , Binck Bank , Cariparma , Banco Posta trading e Bmedonline e il fatto che si può solo avere un profitto comprando e non vendendo.

Se vuoi invece avere la flessibilità di ricevere un profitto anche con la vendita allo scoperto senza pagare commissioni fisse, allora devi provare le piattaforma di CFD , cioè quelle che commercializzano i contratti per differenza.

Puoi infatti con i CFD sia guadagnare quando il mercato sale che quando il mercato scende in ribasso.

Andiamo a vedere quelli che sono i vantaggi di operare con una piattaforma che offre i CFD.

1) Affidabilità, sicurezza e regolamentazione: per operare con i CFD controlla sempre di esserti iscritto con una piattaforma con sede in Europa e con licenza europea. Questo semplice fatto ti permette di avere un fondo di garanzia fino a 20 mila euro in caso di fallimento della società.

2) Commissioni di trading: le piattaforme che offrono i CFD sono quelle che hanno i costi di gestione di bassi o addirittura assenti. L’unico costo è rappresentato dallo spread, cioè dalla differenza tra la quotazione di acquisto e quella di vendita.

3) Profitti in vendita e acquisto: con i CFD puoi avere un vantaggio importante. Puoi sia investire in rialzo che in ribasso e generare un profitto potenziale. Questo fattore è fondamentale, perchè potresti guadagnare anche quando le azioni Alibaba dovessero scendere di prezzo.

Migliori piattaforme per investire in azioni Alibaba

Ecco qui sotto elencate le migliori piattaforme di trading online che offrono titoli di Borsa e ovviamente le azioni Alibaba.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Come iniziare a fare trading di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: