Cereali quotazioni in rialzo

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Cereali: quotazioni in rialzo

I dati della Borsa Merci di Bologna

Sono finalmente vicine le quotazioni del mais nazionale ad uso zootecnico di qualità (tecnicamente classificato nei listini borsa merci di Bologna con dicitura “con caratteristiche”) e del mais extracomunitario di pari qualità.

Un risultato importante che porterà al riconoscimento del prodotto e garantirà agli agricoltori di essere adeguatamente remunerati per la qualità del prodotto Made in Italy applicando, per lo meno, lo stesso prezzo del mais extracomunitario.

“Confidiamo – afferma Coldiretti Emilia-Romagna – che anche la poca differenza residua, oggi pari a 3 euro a tonnellata (179 euro a tonnellata per quello italiano, 182 per quello extracomunitario) sia finalmente eliminata e si apra una nuova stagione per la formazione dei prezzi”.

Vinitaly: il Sistema Basilicata in mostra Filo conduttore, la frase di Orazio ” Nunc est bibendum”
    08 Apr 2020
Protezionismo Made in USA Il pugno duro di Trump: cancellato il Tpp, dazi contro l’offshoring, rinegoziazione del Nafta
    24 Gen 2020

Fame: 50 milioni di persone a rischio L’allarmante quadro tracciato dal World Food Programme
    16 Feb 2020
Caso Vallonia Usa e Canada in scacco
    24 Ott 2020
“Il Patrimonio Geologico: dallo studio di base al geoturismo sostenibile” Il teatro comunale di Sasso di Castalda, in una due giorni.
    30 Apr 2020
“Divergenze parallele” Spettacolo in memoria di Moro e Impastato
    11 Mag 2020
L’archeologia incontra il palato La manifestazione che ha fatto assaporare i piatti dell’antica Roma
    07 Mag 2020
Evviva Maria! Atto di fede rinnovato ed antico tratturo ripercorso
    07 Mag 2020
È tornata la normalità A Castelluccio Superiore riapertura al transito della ex SS 19
    07 Mag 2020

Viabilità: Tito-Brienza Al nastro di partenza i lavori del sesto lotto
    07 Mag 2020

Articoli correlati

“Divergenze parallele” Spettacolo in memoria di Moro e Impastato

L’archeologia incontra il palato La manifestazione che ha fatto assaporare i piatti dell’antica Roma

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Evviva Maria! Atto di fede rinnovato ed antico tratturo ripercorso

È tornata la normalità A Castelluccio Superiore riapertura al transito della ex SS 19

Viabilità: Tito-Brienza Al nastro di partenza i lavori del sesto lotto

Petrolio Tempa Rossa Autorizzate le prove gas al centro oli di Corleto Perticara

Costo dell’energia Bollette in linea, da Milano a Palermo

Una batteria a base d’acqua per stoccare energia Il risultato di una ricerca della Stanford University

Il trionfo del gas naturale Sarà questo il motore dell’Europa

L’addio al carbone Focus: il cambiamento nell’approvvigionamento energetico

Tanap: il “ponte” dell’energia Il Trans-Anatolian Natural Gas Pipeline porterà il gas dell’Azerbaigian in Turchia ed Europa

“Quadretti d’acciaio” “Quadretti d’acciaio” è il libro di Annamaria Cestaro.

Cereali: campagna sorprendente con quotazioni in rialzo

Luglio 2020

DALLA REDAZIONE – Le belle sorprese arrivano, inaspettate, dai campi di grano dell’Emilia Romagna. L’andamento climatico d’inverno e inizio primavera, con precipitazioni ridotte ai minimi termini, non aveva lasciato molte speranze ai produttori cerealicoli emiliano-romagnoli, che si aspettavano produzioni sotto la media per il frumento.

Ma l’arrivo delle piogge generalizzate di fine aprile e inizio maggio ha letteralmente salvato il grano, trasformando la raccolta cereali 2020 in un’ottima annata, decisamente positiva sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo, per non parlare della perfetta salubrità del prodotto per l’assenza malattie fungine.

Quantità, qualità e prezzi in rialzo. È sufficiente?

“In base ai dati raccolti dal Gie (Gruppo interesse economico) Cereali di Cia Emilia Romagna – spiega il presidente del Gruppo, Valerio Parisini – la media produttiva dei frumenti è decisamente buona e si attesta intorno ai 75 quintali per ettaro, con alcuni distinguo per le province di Parma, Piacenza, Reggio Emilia dove le piogge intense a metà campagna hanno compromesso, almeno in parte, le rese e la qualità del prodotto. Qualità che, in generale, si è rivelata davvero ottima in tutta la Regione, con pesi specifici ampiamente sopra gli 82 e un tenore proteico oltre il 13%, in particolare per il frumento duro.
Un grano bello, di alta qualità e Made in Italy che speriamo venga premiato dal mercato. Ora l’attenzione – continua Parisini – si sposta, infatti, sui prezzi dei prodotti cerealicoli che sono migliori rispetto alla campagna precedente, ma ancora non soddisfano i produttori. E non si tratta di un malcontento teorico, ma di numeri: un agricoltore che quest’anno ha avuto una produzione media di frumento, sia a livello di caratteristiche fisiche che qualitative, può rimanere sotto anche di 100 euro/ha rispetto ai costi di produzione. Un bilancio ancora in negativo per aziende che si impegnano a produrre grano italiano di qualità per la filiera del pane e della pasta, ma non vengono premiate in maniera soddisfacente. Speriamo che l’andamento di borsa sia al rialzo, perché quest’anno non c’è stato un vero e proprio ‘abbandono’ del grano a livello regionale, anche perché si tratta naturalmente di un seminativo necessario per la corretta rotazione colturale, ma la coperta per i produttori di cereali emiliano-romagnoli è sempre più corta”.

Prezzi e prospettive di mercato premieranno i produttori?

Secondo Loredano Poli, responsabile Conferimenti Progeo e membro della commissione della Borsa Merci di Bologna, è naturalmente troppo presto per parlare di una costante tendenza al rialzo, ma i segnali positivi ci sono. “Questa campagna di raccolta cereali è certamente all’insegna della qualità – spiega Poli – perché è vero che l’assenza di pioggia ha rischiato di abbassare le rese produttive, ma ha garantito un frumento con caratteristiche fisiche eccezionali e sanissimo, perché privo di micotossine e fusariosi, tipiche degli andamenti climatici con abbondanti precipitazioni. Una ventata di salubrità e qualità, dunque, anche per i valori delle proteine sia per il tenero che per il duro, che hanno registrato punte del 15%. Qualche problema c’è stato nella gestione del prodotto durante la raccolta perché, date le condizioni climatiche assolutamente propizie, si è raccolto l’80% del frumento in un arco temporale di pochi giorni, anziché le due settimane di durata media della campagna in regione.
Se la campagna di raccolta è stata ottima, quello che si chiedono ora i produttori è se i prezzi premieranno la qualità e continueranno a salire.
Il mercato è partito bene, con quotazioni più alte, per il tenero, rispetto ai primi prezzi 2020 e in linea con quelle di chiusura del mercato, mentre il duro è stato sinora quotato almeno 2 euro in più rispetto all’ultimo prezzo della precedente campagna. Sul mercato di Bologna i frumenti teneri “di forza”, con proteine a 13,5%, valgono circa 22 euro/q, i frumenti “speciali”, con proteine al 12%, sui 18-19 euro mentre i “fini”, con proteine all’11%, sono quotati tra i 17 e i 18 euro. Buone le performance del duro, con proteine a 13,5%, che si attesta sui 23-25 euro.

Il mercato continuerà con questo andamento positivo?

Una risposta certa a questa domanda attualmente non c’è, troppo presto per fare valutazioni corrette al 100%, senza avere un quadro preciso della produzione a livello europeo e internazionale. Ma qualcosa sta certamente accadendo negli Stati Uniti, dove sembrano esserci alcune problematiche per il clima particolarmente siccitoso, con stime di basse rese produttive per il tenero. Una situazione che ha condizionato le quotazioni di mercato di Chicago, fortemente in rialzo perché si “scommette”, appunto, che ci sarà poco frumento. Naturalmente si tratta ancora di una previsione, perché la raccolta americana non è iniziata, dunque occorrerà qualche settimana per capire se si tratta solo di una bolla speculativa o se sarà confermata dalla realtà produttiva e di mercato, perché in questo caso i prezzi sono destinati a salire. La mia impressione è positiva, gli indicatori per parlare di un mercato che mantiene queste quotazioni e che tende al rialzo ci sono tutte”.

Cereali: quotazioni in rialzo

I dati della Borsa Merci di Bologna

Sono finalmente vicine le quotazioni del mais nazionale ad uso zootecnico di qualità (tecnicamente classificato nei listini borsa merci di Bologna con dicitura “con caratteristiche”) e del mais extracomunitario di pari qualità.

Un risultato importante che porterà al riconoscimento del prodotto e garantirà agli agricoltori di essere adeguatamente remunerati per la qualità del prodotto Made in Italy applicando, per lo meno, lo stesso prezzo del mais extracomunitario.

“Confidiamo – afferma Coldiretti Emilia-Romagna – che anche la poca differenza residua, oggi pari a 3 euro a tonnellata (179 euro a tonnellata per quello italiano, 182 per quello extracomunitario) sia finalmente eliminata e si apra una nuova stagione per la formazione dei prezzi”.

Top Tags

Argomenti più trattati

Latte (44)
Export (38)
Calabria (36)
Vino (33)
Expo 2020 (31)
Coldiretti (30)
Maltempo (29)
Olio (29)

Sono finalmente vicine le quotazioni del mais nazionale ad uso zootecnico di qualità (tecnicamente classificato nei listini borsa merci di Bologna con dicitura “con caratteristiche”) e del mais extracomunitario di pari qualità.

Un risultato importante che porterà al riconoscimento del prodotto e garantirà agli agricoltori di essere adeguatamente remunerati per la qualità del prodotto Made in Italy applicando, per lo meno, lo stesso prezzo del mais extracomunitario.

“Confidiamo – afferma Coldiretti Emilia-Romagna – che anche la poca differenza residua, oggi pari a 3 euro a tonnellata (179 euro a tonnellata per quello italiano, 182 per quello extracomunitario) sia finalmente eliminata e si apra una nuova stagione per la formazione dei prezzi”.

Articoli correlati

Made in Italy: il 92% dell’enogastronomia di qualità è dei piccoli comuni

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Come iniziare a fare trading di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: