Broker regolamentati e regolamentazioni – Opzioni Binarie

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Broker regolamentati e regolamentazioni

Non si finirà mai di ripeterlo, ma quando si decide di avvicinarsi al trading per opzioni binarie, o qualsiasi altro trading nel settore finanziario, bisogna assolutamente ricorrere al supporto di broker regolamentati ed autorizzati. Si è assolutamente certi che i broker regolamentati “vincano” la battaglia contro il libero mercato dei broker non regolamentati, poiché questa deve essere la base di qualsiasi settore dalla nascita delle leggi, norme e regolamentazioni da secoli, sino ai tempi attuali.

Gli enti di regolamentazione proclamano di essere sempre dalla parte dei clienti, sbandierando che tutelano i loro interessi, ma spesso e volentieri proteggono solo i poteri forti delle lobby ed a volte le azioni degli enti producono solo danni ed amplificano i problemi strutturali dei mercati finanziari.

Le Autorità Europee per quanto riguarda i servizi finanziari, nell’anno corrente stanno seguendo un percorso di aumento della severità e l’inasprimenti delle condizioni a cui i broker regolamentati devono sottostare: non bisogna dimenticare che questa figura deve raccogliere la nostra fiducia e deve consigliarci e proteggersi sugli investimenti.

Se per esempio si guarda agli ultimi sviluppi del mercato delle opzioni binarie, relativamente a questo inizio d’anno, le ultime decisioni normative sono però la dimostrazione di come le regole non vadano a salvaguardare i clienti, ma solo a proteggere i poteri forti delle banche. Infatti, mentre la CySEC ha deciso di inasprire il controllo su alcune pratiche di vendita discutibili di alcuni broker di opzioni binarie, l’Autorità francese per i mercati finanziari sta presentando una legge per vietare qualsiasi forma di pubblicità digitale per opzioni binarie, prodotti Forex e CFD.

Il “piccolo” Belgio sta invece proibendo totalmente la negoziazione dei prodotti con leva finanziaria dal suo mercato: mossa che indubbiamte penalizza fortemente tutti quei clienti del trading online che adorano questo tipo particolare di investimento. Ci si domanda perché.

Regolamentazioni: CONSOB, CySEC, FCA e MIFID

Abbiamo più volte sottolineato l’importanza della scelta di un broker regolamentato per chi vuole fare trading online in modo sicuro. Per guadagnare occorre operare con broker autorizzati che abbiano commissioni basse. Ma quali sono le principali regolamentazioni che un broker può ottenere.

In Italia c’è la CONSOB, la società che controlla la Borsa e le società finanziarie ma ci sono anche la FCA nel Regno Unito, la Cysec a Cipro e la MiDIF in Europa.

I broker che permettono di fare trading online devono essere legali nel paese in cui vogliono offrire i loro servizi. Dunque se un broker si rivolge al mercato italiano deve ottenere la licenza CONSOB sia che offra i derivati con i CFD che le opzioni binarie o altri tipi di strumenti finanziari. Naturalmente per ottenere la licenza queste società devono superare una serie di controlli di qualità per offrire il massimo della sicurezza ai propri clienti.

Il trading online oggi si fa principalmente tramite due modalità di investimento : i contratti per differenza o CFD e le opzioni binarie. Sono strumenti finanziari che si adattano a qualsiasi tipo di investitore. Gli strumenti derivati hanno un certo rischio di perdita di capitali e dunque il loro uso è consigliato ad investitori esperti o principianti a seconda della propria propensione al rischio. Gli ultimi dati riportati dalla CONSOB parlano di numeri sempre crescenti con il numero dei traders retail (privati) in crescendo.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Nei prossimi anni si prevede che l’industria del trading online aumenterà il suo volume di affari ancora di più, una tendenza che è costante in tutti i principali paesi occidentali ma anche nei mercati asiatici. Dunque sorge la necessità di regolamentare un settore in cui ci sono molti broker non regolamentati che cercano di entrare.

Broker regolamentati : cosa sono

Un broker si dice regolamentato nel momento in cui ottiene la licenza di operare nel mercato di riferimento e nel paese in cui vuole distribuire i suoi servizi. La regolamentazione certifica che la piattaforma di trading che offre è sicura e certificata e che i servizi offerti non sono truffe. Questo è ovviamente molto importante perchè offre la certezza al trader di operare con siti sicuri al 100% e che sono rigorosamente controllati.

Abbiamo detto che gli enti principali in Europa sono la CONSOB per l’Italia, la FCA britannica, la Cysec e la MIFID. Vediamo come funzionano e cosa sono.

MIFID

Probabilmente avrete sentito parlare di MIFID anche per i prodotti bancari. Si tratta di una direttiva comunitaria che tutti devono rispettare, dalle banche fino ai broker che offrono il trading online.

Mifid è l’acronimo di “Markets in Financial Instruments Directive” , una legge approvata in commissione europea nel lontano 2004. La direttiva MIFID è molto stringente e ha l’obiettivo di creare un mercato finanziario globale e regolamentato all’interno dell’Unione Europea.

Con queste normative tutti gli investitori sono tutelati indipendentemente dal loro livello di preparazione. La direttiva si propone l’obiettivo di controllare tutte le società garantendo una concorrenza libera e la trasparenza nel settore degli investimenti.

Se avete creato un account per fare trading su un broker serio e regolamentato, come ad esempio Plus500 (clicca qui per visitare il sito), vi accorgerete che è necessario compilare un questionario che è appunto quello della MIFID. In questo modo la società può controllare il profilo di rischio dell’investitore proponendo le soluzioni più adatte e sconsigliando dei prodotti troppo rischiosi.

CONSOB

La CONSOB è la Commissione nazionale per le società e la Borsa, una società creata negli anni 70 con lo scopo di controllare la Borsa e le società finanziarie per garantire trasparenza e legalità. La Consob opera in autonomia e quindi è un ente indipendente che tutela gli investitore sotto ogni punto di vista.

In particolare sul sito web www.consob.it è possibile trovare una lista dei broker regolamentati divisi tra quelli con sede in Italia (succursale) o sede all’estero. Naturalmente da un punto di vista normativo non c’è alcuna differenza, quasi tutte le più importanti società italiane hanno il loro quartier generale ormai in Europa.

Ad esempio se cercate il migliori broker italiano Plus500 nella lista troverete il numero di licenza come mostrato in questa schermata:

CYSEC

La Cysec è la società il cui acronimo sta per Cyprus Securities and Exchange Commission ed è un ente indipendente che si occupa di regolamentare i broker europei ed ha sede a Cipro.

Nel 2004 lo stato di Cipro è entrato nella UE e da allora molte società finanziarie hanno aperto la loro sede lì. La Cysec è una società che fa parte attivamente della MIFID.

Molti broker anche non regolamentati hanno sede a Cipro, prima dell’entrata in UE infatti lo Stato era da considerarsi un paese in black list e dunque un paradiso fiscale. Oggi invece i broker regolamentati hanno sede a Cipro ed operano secondo le normative europee.

Un’altra società molto importante per i broker di trading online è la Financial Conduct Authority (FCA) che ha sostituito la vecchia FSA nel Regno Unito.

E’ un ente molto severo che opera in modo indipendente da qualunque governo o istituzione bancaria e pertanto è considerata una società molto rigorosa. Il suo scopo principale è controllare i broker facendo attività di vigilanza sui mercati finanziari sopratutto quelli che offrono i servizi finanziari nel Regno Unito. I broker autorizzati dalla FCA hanno un qualcosa in più a livello di sicurezza, in quanto hanno superato controlli più rigidi.

Ad esempio due dei migliori broker in assoluto come Plus500 (clicca qui per andare al broker) e 24option (clicca qui per andare al broker) hanno la licenza FCA non a caso.

Forex consigliati

Recensioni broker

© 2020 comefaretradingonline.com. P. IVA IT02302220740 – Tutti i diritti riservati. E’ vietata la riproduzione parziale e o totale dei contenuti del sito.
Contatti | Informativa privacy | Trading responsabile | Informativa rischi

Tutti gli strumenti finanziari presenti su questo sito comportano rischi di perdere capitale. Il tuo capitale potrebbe essere a rischio, pertanto è consigliabile fare trading dopo una certa esperienza. Le informazioni che trovi su comefaretradingonline.com sono a carattere informativo e non costituiscono incentivi ad investimenti o operazioni finanziarie. Il sito non ha carattere di periodicità e dunque declina ogni responsabilità per errori, imprecisioni che potete segnalare.

CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Differenze principali tra broker opzioni binarie regolamentati e non regolamentati

Perchè scegliere Broker regolamentati ? Nel momento in cui un trader decide di investire con le opzioni binarie, deve aprire un conto di trading. Non importa che si apra un conto trading demo o un conto trading reale, la procedura è la stessa. L’unico accorgimento è che si deve prestare molta attenzione nella scelta del broker. In questa guida, illustreremo il metodo per scegliere il broker, evidenziandovi le principali differenze tra un broker regolamentato e broker non regolamentato.

Cosa si intende per broker opzioni binarie regolamentato

Nel momento in cui decidiamo di investire in opzioni binarie dobbiamo scegliere un broker. Questi non sono altro che delle piattaforme di trading online che offrono la possibilità di fare trading online direttamente sui mercati finanziari o di investire in borsa da casa tramite le opzioni binarie.

Non tutti i trader però, nella scelta dela piattaforma di trading online riescono a fare differenza tra broker regolamentati e broker non regolamentati. Precisiamo subito che affinché non si incorra nel rischio di buttare i propri soldi regalandoli ai broker truffaldini, è importante scegliere solo piattaforme di trading online regolamentate ed autorizzate.

Purtroppo oggi sono ancora tanti i trader che la pensano in modo sbagliato, vuoi per convenienza, vuoi per scarsa informazione e si ritrovano spesso in situazioni poco piacevoli e rischiano di perdere completamente il capitale investito.

I broker regolamentati invece, sono costantemente monitorati e sotto stretto controllo dell’autorità di vigilanza che ne ha concesso la licenza. Ottenerla non è semplice come a dirla, in quanto il broker deve rispettare determinati requisiti. Quindi capirete bene che il prodotto finale sarà quello di un broker perfetto e sicuro al 100%. Pertanto consigliamo solo di scegliere broker opzioni binarie regolamentati come quelli di seguito riportati, che si differenziano invece da quelli presenti sul web, che non posseggono licenza e non fanno altro che rappresentare una reale insidia per tutti i trader del mondo!

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova GratiseToro opinioni
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti – Vasta scelta di CFD Prova GratisPlus500 opinioni
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova GratisETFinance opinioni
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova GratisAvaTrade opinioni
  • Licenza: CySEC;
  • Opzioni Forex;
  • Deposito min: 10€.
Opzioni Forex – deposito minimo basso Prova GratisIQ Option opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Differenze tra broker opzioni binarie regolamentati e broker non regolamentati

Non possiamo limitarci a dire che la differenza tra i broker regolamentati e i broker non regolamentati, stia solo nella licenza ottenuta, sarebbe un grave errore! La differenze tra le 2 tipologie di broker comprende tantissime caratteristiche, e comprenderle tutte sarebbe impossibile. Quindi ci limiteremo ad approfondire solo quelle principali, in modo da evitare di trovarsi in situazioni poco gradevoli, e dalla quale poi non è facile uscirne.

Il broker regolamentato lo possiamo distinguere dal broker non regolamentato, in primo luogo per la licenza, CySEC, CONSOB, BaFIN, ecc., ma anche per altre caratteristiche come:

  • garanzia sui depositi effettuati: in questo caso il trader potrà operare liberamente sapendo che il suo denaro è in mani sicure; avendo una garanzia sui depositi vuol dire che in caso di insolvenza del broker i fondi del trader sono garantiti comunque e quindi non sono soggetti a fallimento.
  • Rispetto delle regole: punto molto importante ma non da tutti rispettato e il più delle volte raggirato con informazioni poco chiare e di non facile reperibilità. Ovviamente in questo caso parliamo di broker non regolamentati. I broker regolamentati sono tenuti all’informazione e alla trasparenza.
  • Trasparenza e professionalità: sono 2 requisiti importantissimi per tutti i broker che si definiscono seri ed affidabili, e che noi riteniamo che tutti i broker dovrebbero possedere. I broker regolamentati ed autorizzati, sono obbligati al rispetto di tale principio e per altro sono soggetti a periodici controlli che se non rispettano i normali standard possono vedersi anche ritirata la licenza con oscurazione della propria piattaforma.

Perché è opportuno fare trading solo con piattaforme di broker regolamentati?

Non solo per le caratteristiche sopra riportate ma anche perché riteniamo siano migliori di altri, anche in termini qualitativi. Purtroppo ancora oggi in tanti si chiedono il perché scegliere broker regolamentati e se davvero siano migliori di quelli non regolamentati.

Se si considera ad esempio il bonus opzioni binarie, il trader sceglierà un broker che offra un bonus maggiore rispetto ad un altro anche perché si considera il bonus come un elemento chiave nella scelta del broker. Non sempre però questo è vero e sopratutto non sempre un bonus maggiore corrisponde ad un servizio migliore del broker. Il nostro consiglio è di non fossilizzarvi esclusivamente sul bonus, ma puntate anche sul sistema offerto, ovvero su un sistema che sia sicuro in modo che non vi dobbiate preoccupare giornalmente dei vostri investimenti. Ricordate che solo i broker regolamentati tutelano i vostri risparmi fino al 100% del capitale investito.

Come scegliere un broker opzioni binarie

Per trovare un broker opzioni binarie reale sicuro ed affidabile, basta verificare che abbia una regolare licenza, oppure sceglierlo tra quelli da noi proposti, in quanto sono questi che oltre ad essere regolamentati per il commercio di opzioni binarie offrono altri servizi che non dobbiamo sottovalutare; in sostanza il broker deve essere scelto anche in base a:

  • Trasparenza e legalità di trading;
  • team professionale offerto con un account manager sempre pronto ad aiutare il trader, e a consigliarlo sulla strategia da adottare;
  • maggiore limitazione sui rischi in quanto offrono la possibilità di investire con stop loss e take profit;
  • fondi di trading garantiti per tutti i trader;
  • garanzie che tutelano il trader in caso di insolvenza del broker.

Obiettivi dei broker regolamentati

Come avrete potuto notare, abbiamo analizzato diversi principi, diversi criteri in base al quale scegliere il broker. Ma ovviamente non sono solo questi i punti che fanno la differenza tra broker regolamentato e broker non regolamentato, ma si tratta sempre e comunque di obiettivi complessi. In questo caso, non bisogna dimenticare che questi broker offrono:

  • un alto grado di sicurezza in ogni situazione di trading e per ogni trader; principio che non è scontato nei broker non regolamentati;
  • ogni trader, senza distinzione alcuna, versa i propri soldi in un conto separato e gestito in maniera differente da quello del broker. Non è così invece per i broker non regolamentati;
  • il broker regolamentato abbiamo visto che fa della trasparenza e della chiarezza il suo punto di forza; non è così per il broker sprovvisto di regolare licenza;
  • i broker regolamentati, rispettano determinati parametri che lo rendono professionale e che lo contraddistinguono per alcuni dettagli molto importanti.

Broker opzioni binarie regolamentati più convenienti

A questo punto, una volta che abbiamo analizzato per sommi capi quali sono le caratteristiche di un broker regolamentato e il perché scegliere un broker regolamentato, possiamo analizzare quelli che sono definiti come Broker opzioni binarie convenienti.

Oggi, esistono diversi broker opzioni binarie regolamentati e per il trader non è facile scegliere tra i migliori e tra i più convenienti. Questo problema lo riscontrano sopratutto i trader che si affacciano per la prima volta nel trading binario. Ma come possiamo allora venirne a capo?

La differenza consiste a nostro avviso nell’utilizzo della piattaforma, la quale può essere più semplice o meno semplice in base alle diverse caratteristiche del broker. Vi sono per tanto piattaforme di trading binario standard e piattaforme che offrono la possibilità di fare trading binario sfruttando anche l’analisi giornaliera sui mercati, o altre che offrono la possibilità di fare trading sfruttando i segnali di trading opzioni binarie che possono essere gratuiti o a pagamento.

Sulla base di questo, non possiamo definire un broker migliore di un altro, ma vi sono differenti broker perché differenti sono le piattaforme offerte e perché differenti sono i trader che le utilizzano. Sarà il trader a decidere se utilizzare una piattaforma rispetto ad un’altra se sia conveniente o meno.

Come valutare un broker opzioni binarie

I principi su cui puntare per scegliere un broker opzioni binarie regolamentato sono 3:

  • Licenza europea: parametro molto importante come abbiamo visto e che determina il rispetto di determinati parametri attestanti la qualità dei servizi offerti e la sicurezza delle transazioni;
  • assistenza clienti: elemento da non sottovalutare, meglio se offerto in lingua del paese di origine del trader e che offre qualitativamente un servizio migliore;
  • piattaforma di trading: deve essere semplice e funzionale sopratutto in caso di trader principianti. Utilizzare una piattaforma di trading online con una velocità di esecuzione di ordini maggiore rispetto ad un altra è estremamente importante e deve essere presa in considerazione, se si sceglie di fare trading con le strategie opzioni binarie a breve termine come le opzioni binarie 60 secondi.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova GratiseToro opinioni
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti – Vasta scelta di CFD Prova GratisPlus500 opinioni
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova GratisETFinance opinioni
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova GratisAvaTrade opinioni
  • Licenza: CySEC;
  • Opzioni Forex;
  • Deposito min: 10€.
Opzioni Forex – deposito minimo basso Prova GratisIQ Option opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Scegliere il Broker opzioni binarie in base al deposito minimo iniziale

Quando dobbiamo decidere, basiamo la nostra scelta anche sui broker con deposito minimo iniziale basso, che è il deposito minimo per aprire un conto di trading reale. Il trader infatti, ha la possibilità di sceglierlo in base al deposito minimo che può permettersi di investire. Esistono in questo caso tanti broker che offrono la possibilità di aprire un conto di trading online reale con un capitale minimo di soli 100 €. Vi sono anche broker che offrono conti standard con un deposito minimo di verso ma solitamente le cifre si equivalgono.

Molti trader, scelgono anche di investire con il trading binario e non con il mercato reale per le altre percentuali di guadagno che si possono ottenere e che possono arrivare a toccare anche l’85% del capitale investito. Ma attenzione perchè il trading online è molto pericoloso ed il capitale investito è sempre a rischio.

Anche in questo caso non ci si deve basare sula scelta del broker solo in base al deposito minimo, in quanto non è l’unico parametro per definire la convenienza di un broker. La convenienza del broker deve essere intesa non solo in senso di investimento minimo basso, ma anche di trade minimo, ovvero la cifra minima che si può investire acquistando o vendendo una singola opzione binaria. Attenzione anche al fatto che il trade minimo non deve eccedere oltre il 10% del deposito minimo. Se questo si verificasse, le probabilità di portare a casa un risultato positivo diminuirebbero in modo inversamente proporzionale all’aumento della percentuale specificata.

Broker opzioni binarie e tassazioni

Se da un lato investire con le opzioni binarie porta dei vantaggi in termini economici per i trader, dall’altro, bisogna prestare particolare attenzione al fisco. Qualunque sia il tipo di trading online effettuato, non importa che si investa con le opzioni binarie o con il forex, non si può certamente ignorare un aspetto molto importante e che riguarda tutti i trader: la tassazione.

Secondo quanto disposto dalla normativa attuale la tassazione per i proventi derivanti dal trading online è del 26%, e devono essere dichiarati tramite modello unico.

Ma non è solo quello il principale problema; oggi chi decide di fare trading online ed essere al posto con il fisco deve tenere presente alcuni punti molto importanti come quelli di seguito riportati.

Innanzitutto, quando si sceglie un broker, il broker ideale dovrebbe consentire a tutti i trader di esprimersi al meglio sia attraverso piattaforme proprietarie sia con piattaforme web. In questo caso si devono tenere distinte 2 tipologie di società: i broker che permettono di aprire ed operare con un account a regime dichiarativo, oppure amministrativo.

Nel primo caso il trader dovrà obbligatoriamente compilare una dichiarazione delle minusvalenze e delle plusvalenze; nel secondo caso invece sarà lo stesso broker a svolgere il tutto, trattenendo direttamente una percentuale ed evitando a chi decide di fare trading, tutte quelle eventuali scocciature.

Prima di aprire un account per tanto consigliamo di richiedere informazioni in merito direttamente al broker, o in alternativa leggere le condizioni per ogni tipologia di piattaforma.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova GratiseToro opinioni
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti – Vasta scelta di CFD Prova GratisPlus500 opinioni
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova GratisETFinance opinioni
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova GratisAvaTrade opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Come iniziare a fare trading di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: